Addio a Pietro Mennea, il re dei 200

di Francesca Porta 

L'atleta italiano, per 17 anni detentore del record del mondo dei 200 metri, è morto oggi a Roma. Aveva 61 anni

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Pietro Mennea sul podio a Mosca nel 1980 - Foto AP/LaPresse

Pietro Mennea sul podio a Mosca nel 1980 - Foto AP/LaPresse

Oggi tutto lo sport italiano piange la prematura scomparsa di uno dei suoi più grandi campioni. Questa mattina, infatti, si è spento in una clinica romana Pietro Mennea, il più celebre velocista del nostro Paese. Il campione olimpico e per anni detentore del record mondiale dei 200 metri, è morto di un male incurabile. Aveva solo 61 anni.

Nato nel 1952 a Barletta, Mennea ha iniziato la sua carriera agli Europei del 1971, conquistando la medaglia di bronzo nella staffetta 4x100 e piazzandosi al sesro posto nei 200 metri. Nel 1972 ha vinto una medaglia di bronzo nei 200 metri alle Olimpiadi di Monaco, mentre nel 1974 ha conquistato due medaglie (oro nei 200 e argento nei 100) agli Europei di Roma.

La sua carriera è decollata nel 1979, alle Universiadi di Città del Messico, dove Mennea ha corso i 200 metri in 19"72. Con quel tempo, non solo ha vinto la medaglia d'oro, ma ha anche conquistato il nuovo record del mondo, rimasto imbattuto per ben 17 anni, fino al 1996.

Nel 1980, a Mosca, Pietro Mennea ha vinto la sua prima medaglia d'oro olimpica. Seguono altre due medaglie mondiali e un oro ai Giochi del Mediterraneo. Tra il 1998 e il 1999 è stato direttore generale della Salernitana e dal 1999 al 2004 ha ricoperto la carica di eurodeputato.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

TAG CLOUD