Pd, Renzi: «Un anno di governo e poi al voto»

di Francesca Porta 

Il sindaco di Firenze incalza il partito: «Dobbiamo uscire dall'impasse. Il Pd dica che governo vuole, si faccia avanti con le sue idee e le imponga»

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Il sindaco di Firenze Matteo Renzi - Foto AP/LaPresse

Il sindaco di Firenze Matteo Renzi - Foto AP/LaPresse

«Il Pd ha avuto una strategia perdente in quasi tutto. Ha rincorso e non ha guidato. Questa è una settimana decisiva per imprimere una svolta». Se c'è una cosa che non si può rimproverare a Matteo Renzi, è la poca chiarezza. Il sindaco di Firenze è limpido e preciso nell'esporre le sue idee: «Bisogna cambiare il partito, e poi cambiare l'Italia».

In una lunga intervista pubblicata questa mattina dal quotidiano La Repubblica, Renzi ha spiegato il suo progetto: un governo a tempo, che duri «il meno possibile, sei mesi o un anno» e che «realizzi gli interventi» necessari al Paese. In primis «si semplifichi la normativa sul lavoro, si proceda con gli sconti fiscali per i neo assunti», si faccia «qualcosa che crei più occupati, che consenta ai giovani di trovare lavoro».

Poi la riforma della legge elettorale (magari con l'elezione diretta del capo dello Stato), la lotta all'evasione fiscale, l'abolizione delle Province. «Via il finanziamento pubblico ai partiti», dice Matteo Renzi. «Sfidiamo Grillo. Dice delle castronerie incredibili, sfidiamolo. Se facciamo le cose, sconfiggeremo anche i grillini. Sfidiamolo dicendo "sei un infingardo": tu parli e noi lavoriamo per davvero».

Il sindaco di Firenze incalza il partito a voltare pagina: «Bersani ha vinto le primarie, ma la sua linea è stata sconfitta». Chi sarà dunque l'"uomo nuovo" che traghetterà il partito (un partito che esce ammaccato e confuso dall'elezione del presidente della Repubblica)? Forse proprio Matteo Renzi? «Non voglio aprire un dibattito su di me, non sono in cerca di una seggiola», ha risposto il diretto interessato. «Io in questo partito ci sono e ci resterò. Cambiamo il partito per cambiare l'Italia, io ci sono. Rifondiamolo con un riformismo che scalda i cuori, con un'anima».

E per quanto riguarda la situazione di stallo in cui si è incagliata la politica italiana? «Dobbiamo uscire dall'impasse. Il Pd dica che governo vuole, eviti le formule. La smetta con gli aggettivi e inizi coi sostantivi. Si faccia avanti con le sue idee e le imponga al nuovo governo», ha risposto Matteo Renzi. «Non mi preoccupa il Pdl, con loro abbiamo già fatto un governo. Pensiamo a quel che si deve fare. I cittadini stanno soffrendo».

Leggi anche:

>>Pd, Bersani annuncia le dimissioni

>>Quirinale, Napolitano eletto presidente

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

TAG CLOUD