Governo, Enrico Letta è il nuovo premier

di Francesca Porta 

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha dato l'incarico di formare il governo al vicesegretario del Partito Democratico

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Enrico Letta - Foto Getty Images

Enrico Letta - Foto Getty Images

Enrico Letta è il nuovo presidente del Consiglio. Dopo una fitta giornata di consultazioni, questa mattina il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha convocato al Quirinale il vicesegretario del Pd e gli ha conferito l'incarico di formare il governo. Come di consuetudine, il premier incaricato ha accettato con riserva.

«Ho accettato l'incarico», ha detto Enrico Letta ai giornalisti. «La situazione è quella che conosciamo. Molto difficile, fragile e inedita. Il Paese sta aspettando un governo da 60 giorni. Questa situazione non può continuare. In questo senso ho accettato questa responsabilità che sento forte sulle mie spalle. Con grande determinazione mi metto in questo impegno, perché penso che il Paese abbia bisogno di risposte. Soprattutto quella parte del Paese che soffre, chi non ha lavoro, i giovani e i poveri. Il primo impegno è quello di dare risposta a questa emergenza enorme e insopportabile».

«Comefarlo? Attraverso una politica che sia nuovamente credibile», ha continuato. «O si ritrova credibilità, tutti, oppure non si riusciranno a risolvere i problemi. Metto e metterò grande impegno a far sì che da questa vicenda possa uscire una politica italiana diversa, attraverso riforme istituzionali, a partire dalla legge elettorale e dalla diminuzione del numero dei parlamentari. Mi appello alla responsabilità di tutte le forze politiche presenti in Parlamento. Dovremo lavorare insieme. Serve un governo di servizio».

«Domani svolgerò le consultazioni e spero nel più breve tempo possibile di tornare dal presidente della Repubblica per sciogliere la riserva. Ringrazio Giorgio Napolitano, sento profonda gratitudine», ha concluso il premier incaricato. «È il suo senso di dedizione al Paese che oggi crea le condizioni per questo tentativo complesso e difficile».

Da parte sua, il presidente Napolitano ha espresso «soddisfazione e serenità ». «Si è aperta la strada alla formazione del governo troppo lungamente atteso», ha detto il capo dello Stato. «Si è aperta la sola prospettiva possibile, quella di una larga convergenza tra forze politiche».

«La mia scelta è caduta su Letta tenendo conto del fatto che pur appartenendo a una generazione giovane ha già accumulato importanti esperienze nell'attività parlamentare, di governo e culturale. Ha dato il suo contributo in molti fori internazionali. Credo che queste siano caratteristiche eccellenti per l'assunzione di un compito così delicato. Ho piena fiducia nel tentativo e nello sforzo a cui si accinge. Confido nel successo, che è indispensabile. Non c'è alternativa».

«In questa fase» - ha concluso il presidente - «è essenziale che si affermi un clima di massimo rispetto reciproco tra le forze politiche, si riconosca il ruolo che ognuna di esse deve avere nel governo. Confido che tutti cooperino a favorire il massimo di distensione piuttosto che il rinfocolare vecchie tensioni. Questo potrebbe fare davvero bene al Paese».

Leggi anche:

>>Governo, le consultazioni di Napolitano

>>Pd, Bersani conferma le dimissioni

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

TAG CLOUD