Incidente nel porto di Genova: nave contro torre di controllo

di Francesca Porta 

Alle 23.30 di martedì sera una nave portacontainer ha urtato la torre piloti del molo Giano. Sette persone sono morte, due sono ancora disperse

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti

<<>0
1/

Sette morti e due dispersi. È questo il bilancio, purtroppo ancora provvisorio, del grave incidente avvenuto martedì sera, intorno alle ore 23.30, al porto di Genova. La Jolly Nero, una nave portacontainer della linea Messina, stava facendo manovra per uscire dal porto quando ha urtato la torre di controllo.

La struttura, alta 54 metri, si è inclinata e poi si è abbattuta su una palazzina adiacente, distruggendola. Alcune persone sono rimaste intrappolate sotto le macerie, altre sono cadute in mare. Le vittime accertate sono sette: Daniele Fratantonio, 30 anni, militare della Capitaneria di porto; Davide Morella, 33 anni, sempre della Capitaneria di porto; Michele Robazza, 31 anni, del corpo piloti; Marco De Candusso, 35 anni, ex comandante del porto di Lavagna; Maurizio Potenza, 50 anni, del corpo piloti; Sergio Basso, 50 anni, dipendente della società Rimorchiatori Riuniti; Giuseppe Tusa, 30 anni, sottocapo di seconda classe.

Intorno a mezzogiorno si è sparsa voce dell'estrazione dalle macerie di una persona ancora viva, ma successivamente la notizia è stata smentita. Due persone sono ancora disperse: Gianni Jacovello, 35 anni, della Capitaneria, e Francesco Cetrola, 37 anni, militare della Guardia Costiera. Quattro persone sono rimaste ferite e sono ricoverate in diversi ospedali cittadini. Le loro condizioni sono serie, ma non sono in pericolo di vita.

Le cause dell'incidente non sono chiare. Secondo le prime informazioni, sembrerebbe che si sia bloccato uno dei motori dell'imbarcazione, facendola sbandare verso il molo. «Siamo sconvolti, una cosa così non era mai successa nell'intera storia del nostro gruppo», ha detto l'armatore Stefano Messina. «Siamo senza parole, siamo disperati». La Procura di Genova ha immediatamente aperto un'inchiesta, ordinando il sequestro della Jolly Nero. Il comandante della nave risulta indagato per omicidio colposo.

Non appena appresa la notizia dell'incidente, il sindaco di Genova Marco Doria si è recato sul posto e ha proclamato il lutto cittadino per la giornata di domani. «È una tragedia terribile, sono senza parole. È un gravissimo incidente che colpisce l'intera città». In mattina a Genova è arrivato anche il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi.

Parole di cordoglio sono arrivate anche dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: «Appresa con sgomento la notizia del gravissimo incidente avvenuto nel Porto di Genova» - si legge su una nota del Quirinale - «il presidente esprime i suoi sentimenti di solidale partecipazione al dolore dei familiari delle vittime, rendendosi interprete del profondo cordoglio del Paese, e rimane in trepida attesa per la sorte dei dispersi».

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

TAG CLOUD