Processo Ruby, oggi la ragazza in aula come testimone

di Francesca Porta 

Per la prima volta Karima El Mahroug è stata chiamata a testimoniare nel processo Ruby bis, quello a carico di Lele Mora, Nicole Minetti ed Emilio Fede

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Karima El Mahroug in tribunale - Foto Ansa

Karima El Mahroug in tribunale - Foto Ansa

Karima El Mahroug ha testimoniato in tribunale. Per la prima volta dall'inizio del processo legato alle feste di Arcore, la giovane Ruby è stata chiamata a presentarsi in qualità di testimone. A convocarla è stata la presidente del collegio Anna Maria Gatto nell'ambito del processo Ruby bis, quello in cui risultano imputati per favoreggiamento della prostituzione (anche minorile) Lele Mora, Emilio Fede e Nicole Minetti.

Rispondendo alle domande dei magistrati, Ruby ha affermato di aver visto per la prima volta Emilio Fede in Sicilia, al concorso di bellezza a cui partecipò nel 2009. In quell'occasione Karima avrebbe dichiarato di avere 16 anni: «Firmai da sola il modulo per partecipare, inventandomi il nome di un adulto perché non avevo l'autorizzazione dei miei genitori». Quella volta, ha raccontato Ruby, c'era Emilio Fede, ma la ragazza non ha «avuto modo di parlare con lui».

Subito dopo il concorso di bellezza, Ruby ha deciso di trasferirsi a Milano e di contattare Lele Mora. «Conoscevo l'agenzia di Mora, era molto famosa», ha raccontato la ragazza in aula. «Volevo incontrare il proprietario perché la mia speranza era quella di lavorare nel mondo dello spettacolo e della moda».

Secondo quanto testimoniato oggi, Karima è riuscita a parlare direttamente con Lele Mora, ma ha mentito sulla sua età: «Mi hanno chiesto delle foto (ho dato quelle del mio profilo Facebook) e i documenti, che ho detto di aver dimenticato. Come nome ho dato quello di Ruby, preso da una telenovela, e come cognome Eiek, che è quello di una cantante. Come età, ho detto di avere 19 o 20 anni».

Per quanto riguarda il suo primo incontro con l'ex premier Silvio Berlusconi, Karima ha raccontato: «Sono arrivata davanti alla villa ad Arcore con Fede e quando ero fuori dalla macchina mi è stato detto che era la villa del presidente del Consiglio. Ero sorpresa, non mi sembrava vero, e lui si è presentato all'ingresso e io mi sono presentata con il nome di Ruby». Quella sera alla ragazza era stato detto che la destinazione era la discoteca Hollywood, invece è stata portata ad Arcore.

Presentandosi alle altre ragazze che si trovavano nella villa quella sera, Ruby ha raccontato «una storia inventata, quella che di solito usavo. Ho detto di essere metà egiziana e metà brasiliana. Ho detto che mia madre era una cantante famosa e che era parente del presidente dell'Egitto. Ho detto anche di aver tagliato i contatti con la mia famiglia perché volevo diventare cattolica e che mio padre non voleva. Ho anche detto di aver subito maltrattamenti e mostrato i segni. Alcune ragazze durante il racconto si erano commosse».

Alla fine della serata, ha poi raccontato la ragazza, Silvio Berlusconi le ha dato «una busta con due o tremila euro». Ruby è tornata ad Arcore altre volte e ha visto Marystelle Polanco travestita da «Obama e Ilda Boccassini» oltre a Nicole Minetti «vestita da suora sexy». Ma non ha «mai visto contatti fisici tra le ragazze e Berlusconi». Alcune sere si è fermata a dormire alla villa, sotto invito del Cavaliere, ma ha sempre dormito «da sola».

In diverse occasioni, ha ammesso la ragazza, ha ricevuto da Berlusconi «buste con banconote» da due o tremila euro. E non solo. A un certo punto ha ricevuto trentamila euro dal ragioniere Spinelli (contabile del Cavaliere) per aprire un centro estetico, ma non ha «mai avuto rapporti sessuali con Berlusconi». Nè, ha detto Ruby, ha mai fatto la prostituta: «Me lo proposero appena arrivata a Milano: un'amica che mi ospitò mi disse che lo avremmo potuto fare insieme, ma io ho sempre rifiutato di fare la prostituta».

Leggi anche:

>>Processo Ruby, la requisitoria del pm Boccassini

>>Processo Ruby, la testimonianza del pm Fiorillo

>>Processo Ruby, la testimonianza di Berlusconi

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

TAG CLOUD