Milano, maxi rapina in una gioielleria in via della Spiga

di staff Style.it 

Sei uomini armati di mazze da baseball e picconi hanno assaltato il negozio di orologi Franck Muller. Due persone sono rimaste ferite


La rapina è avvenuta intorno alle ore 11.30 in via della Spiga -
Foto Ansa

La rapina è avvenuta intorno alle ore 11.30 in via della Spiga - Foto Ansa

È un bottino davvero prezioso quello della rapina compiuta questa mattina nella gioielleria Franck Muller di via della Spiga, a Milano. Intorno alle ore 11.40, sei uomini incappucciati, armati di mazze da baseball e picconi, hanno fatto irruzione nel negozio di orologi svizzeri e hanno sfondato dieci delle undici vetrinette in cui sono solitamente tenuti i preziosi.

Dopo aver "ripulito" il negozio, i sei sono fuggiti in direzione via Manzoni. Per coprire la fuga e seminare il titolare della gioielleria (che li inseguiva) i rapinatori hanno lanciato tre bombe molotov fabbricate con delle bottiglie: una davanti al negozio, una all'angolo con via Manzoni e una terza in via Borgospesso. Una quarta bomba è stata ritrovata, non esplosa, in via dell'Annunciata.

Durante la rapina sono rimaste ferite due persone: un dipendente del negozio, 39 anni, è stato colpito da una sprangata ed è stato portato in ospedale con un'emorragia alla milza; un altro dipendente, 58 anni, è stato ferito di striscio e medicato sul posto. Le forze dell'ordine hanno immediatamente avviato le indagini.

Non è la prima volta che il negozio di Franck Muller viene preso di mira da dei rapinatori. Solo qualche mese fa, a febbraio, la gioielleria era stata assaltata in modo molto simile da un gruppo di rapinatori armati. Anche in quell'occasione erano state lanciate delle bombe incendiarie per coprire la fuga dei banditi.