Ior, dimissioni del direttore generale e del vice

di Laura Scafati 

Paolo Cipriani e Massimo Tulli lasciano i vertici. Funzioni assunte ad interim da Ernst Von Freyberg

Laura Scafati

Laura Scafati

ContributorLeggi tutti

Il direttore generale dello Ior Paolo Cipriani e il suo vice Massimo Tulli hanno rassegnato le dimissioni, accettate oggi dalla Commissione dei cardinali e dal board di sovrintendenza. La scelta di abbandonare il proprio ruolo arriva dopo l'arresto di monsignor Nunzio Scarano e il commissariamento dello Ior deciso da Papa Francesco. Le funzioni di dg dell'Istituto sono state assunte 'ad interim' dal presidente Ernst von Freyberg.

A renderlo noto è la sala stampa vaticana nel cui comunicato si legge: « Dopo molti anni di servizio ambedue hanno deciso che questo atto sarebbe stato nel migliore interesse dell'Istituto stesso e della Santa Sede» annunciando che la Commissione speciale sullo Ior, nominata il 26 giugno scorso da papa Francesco, «ha preso atto di questa decisione».

Ernst von Freyberg sarà coadiuvato da Rolando Marranci in qualità di Vice-Direttore e da Antonio Montaresi nella nuova posizione di Chief Risk Officer con la responsabilità di compliance e progetti speciali. Rolando Marranci è stato Chief Operating Officer presso una nota banca italiana a Londra. Antonio Montaresi ha operato come Chief Risk Officer e Chief Compliance Officer presso varie banche negli Stati Uniti.

«A nome del Consiglio di Sovrintendenza ringrazio il Sig. Cipriani e il Sig. Tulli per la dedizione personale manifestata nel corso degli anni» ha dichiarato il Presidente Ernst von Freyberg che ha aggiunto: «Sono lieto della nomina di Rolando Marranci e Antonio Montaresi in quanto eccellenti professionisti. Dal 2010 lo IOR e la sua Direzione hanno lavorato seriamente per portare le strutture e i procedimenti in linea con gli standard internazionali di lotta al riciclaggio di denaro. Sebbene siamo grati per i risultati conseguiti, oggi è chiaro che abbiamo bisogno di una nuova direzione per accelerare il ritmo di questo processo di trasformazione. I progressi fatti sono in gran parte dovuti al sostegno continuo degli organismi di governo dell'Istituto e del suo personale».

(FOTO Corbis)

>>  Ior, in manette un altro prelato, uno 007 e un broker

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

TAG CLOUD