La prima enciclica di papa Francesco "la fede non può essere un fatto privato"

di Manuela Puglisi 

Ecco la prima enciclica di Francesco, la Lumen Fidei, scritta a quattro mani con Joseph Ratzinger. Il testo ripercorre la storia della fede cristiana e esorta a guardare di nuovo alla fede come luce e non come oscurantismo

Manuela Puglisi

Manuela Puglisi

ContributorLeggi tutti


Papa Francesco e Benedetto XVI (foto Ansa)

Papa Francesco e Benedetto XVI (foto Ansa)

È stata pubblicata oggi la prima enciclica di papa Francesco: Lumen Fidei. Scritta a quattro mani con Benedetto XVI che aveva già ultimato il testo prima di di mettersi e l'ha consegnato nelle mani del successore. Lo specifica esplicitamente Francesco all'interno della stessa enciclica "Queste considerazioni sulla  fede - in continuità con tutto quello che il Magistero della Chiesa ha pronunciato circa questa virtù teologale -intendono aggiungersi a quanto Benedetto XVI ha scritto nelle Lettere encicliche sulla carità e sulla speranza. Egli aveva già quasi completato la prima stesura di Lettera enciclica sulla fede. Gliene sono profondamente grato e, fraternità di Cristo, assumo il suo preziosi lavoro, aggiungendo al testo ulteriori contributi".

Il testo esorta e una riscoperta del carattere luminoso della fede che, nella modernità "ha finito per essere associata al buio". Aggiunge, poi, che negli ultimi decenni si è scoperto che la luce della ragione non riesce, da sola, "ad illuminare abbastanza il futuro". l'uragano a, nel mondo moderno, sarebbe quella di "recuperare il carattere di luce proprio della fede" che basterebbe a "illuminare l'esistenza di un uomo".

Dopo l'introduzione, l'enciclica percorre in quattro capitoli la storia della fedè. Più evidente, nella conclusione, la collaborazione tra i due pontefici: l'uomo si colloca in una prospettiva diversa rispetto alle "proposte illusorie degli idoli del mondo, attraverso la speranza "nell'unità con la fede e la carità". Più forte il timbro di papa Francesco proprio nell'appello a tutti gli uomini affinché non si lascino "rubare la speranza".

Infine la fede è definita come un "bene comune" che pone il credente "al servizio concreto della giustizia, del diritto e della pace.  Non è un rifugio per gente senza coraggio, ma la dilatazione della vita".

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

TAG CLOUD