I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

di Alessia Arcolaci 

I genitori di Giulio Regeni, ucciso al Cairo, in una conferenza stampa al Senato hanno chiesto giustizia e verità per loro figlio

Alessia Arcolaci

Alessia Arcolaci

ContributorScopri di piùLeggi tutti

«La morte di Giulio non è un caso isolato. Non è morbillo, non è varicella. La parte amica dell'Egitto ci ha detto che l'hanno torturato e ucciso come un egiziano. Forse non saranno piaciute le sue idee. E forse -  sostiene Paola, madre di Giulio - era dai tempi del nazifascismo che un italiano non moriva dopo esser stato sottoposto alle torture. Ma Giulio non era in guerra, non era in montagna come i partigiani, che hanno tutto il mio rispetto. Era lì per fare ricerca. Eppure lo hanno torturato».

Di Giulio Regeni, ricercatore friulano, si erano perse le tracce il 25 gennaio scorso. Senza lacrime ma con tanto dolore nel cuore i suoi genitori hanno chiesto che venga fatta chiarezza sulle cause della sua morte.

«L'Egitto ci ha restituito un volto completamente diverso. Al posto di quel viso solare e aperto c'è un viso piccolo piccolo piccolo, non vi dico cosa gli hanno fatto. Su quel viso ho visto tutto il male del mondo e mi sono chiesta perché tutto il male del mondo si è riversato su di lui. All'obitorio - continua Paola - l'unica cosa che ho ritrovato di quel suo viso felice è il naso. Lo ho riconosciuto soltanto dalla punta del naso».

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

  • News

    Unioni Civili, ddl Cirinnà arriva alla Camera

    Unioni Civili, ddl Cirinnà arriva alla Camera

TAG CLOUD