Concorso scuola: il bilancio delle prove scritte

di Cinthia Mantegazza 

L'affluenza agli scritti è stata alta e tutto si è svolto in completa trasparenza, secondo i dati del Ministero. Da 1 a 3 mesi per conoscere l'esito

Cinthia Mantegazza

Cinthia Mantegazza

ContributorLeggi tutti


Foto Corbis Images

Foto Corbis Images

Le prove scritte per il Concorso del personale docente si sono concluse la scorsa settimana e il Ministero dell'Istruzione rende noti i primi bilanci. La sorpresa è relativa alla media dei presenti che è stata di circa il 75%, dunque alta: dei 153.165 candidati ammessi, si sono infatti presentati alla prova in 126.496 (di cui 11.600 ammessi con riserva a seguito dei pronunciamenti dei vari TAR). L'affluenza minima è stata registrata nelle prove relative alle discipline scientifiche e tecnologiche con il 50/60% di presenze.

Il comunicato del Ministero sottolinea la regolarità, la trasparenza e la rapidità nello svolgimento delle prove grazie alla decisione di far sostenere due sessioni di esami al giorno, una al mattino e una al pomeriggio, compattando in questo modo in soli 10 giorni il calendario degli esami.

Rispetto ai tempi di correzione però il comunicato rimane vago, indicando una finestra temporale che va da 1 a 3 mesi per la conclusione dei lavori delle commissioni: un lasso di tempo molto ampio per chi deve organizzare le successive fasi di studio. Per i dettagli sulle presenze regione per regione, si può scaricare il comunicato ufficiale a questo link.

In attesa dei risultati degli scritti, vediamo cosa attende coloro che saranno ammessi allo step successivo. La prova orale riguarderà le discipline di insegnamento e sarà suddivisa per tutti in due momenti:

•    prima tranche: 30 minuti dedicati ad una lezione simulata sulla base di una traccia estratta dal candidato 24 ore prima dello svolgimento della prova;

•   seconda tranche: 30 minuti di colloquio durante il quale esporre le ragioni per la scelta di contenuti e metodologie didattiche utilizzate nella lezione simulata.

In sostanza, durante la prova orale si testerà non soltanto la padronanza delle competenze disciplinari possedute, ma anche la capacità di proporle ad una classe in ottica di programmazione didattica, anche questa una novità del "concorsone 2012" allo scopo di selezionare personale d'eccellenza.

Leggi anche:

>>Concorsone, conclusa la prima tornata di prove scritte

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

TAG CLOUD