DAL MONDO10:00 - 24 novembre 2009

Afghanistan, non Afghanistan, è questo il problema

Il Presidente Obama deve decidere se mandare o meno altre truppe in Afghanistan

di Greta Privitera
<p>Afghanistan, non Afghanistan, è questo il problema</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Barack Obama, Joe Biden e Hillary Clinton sono chiusi in una stanza insieme. Significa: grandi decisioni in vista.I democratici americani devono infatti decretare se aggiungere o meno altri quarantamila marines alle truppe nella guerra in Afghanistan. Il rischio? Deludere l'elettorato, che da quando è iniziata, dopo l'11 settembre 2001, ne aspettano la fine. Tra loro, le vedove, gli orfani e i veterani, tanti, con post traumaticstress disorder. Obama, sin dall'inizio della suo mandato, ha il desiderio di concludere questo capitolo della storia americana una volta per tutte, ed ora si trova ad un bivio: ritirarsi o finire il lavoro.

 

Noi pensiamo che: Mentre l'America conservatrice già sventola le piccole bandiere di plastica a stelle e strisce, il governo USA, che ha tanto vantato una maggioranza nuova, con quel riuscitissimo Yes WeCan, stia attento ora a non scivolare.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).