DALLA SOCIETA'12:26 - 30 novembre 2009

La metamorfosi del famoso Virus A

Il virus A/H1N1 anche in Italia subisce la prima trasformazione

di Greta Privitera
<p>La metamorfosi del famoso Virus A</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Tocca anche noi. Tra etciù impauriti e saggi topi Gigio arriva  la notizia tanto temuta: è stata rilevata una mutazione del virus A/H1N1. In Italia. Ad una settimana dalla scoperta norvegese anche il  nostro ministero del Welfare, precisando che la mutazione è stata finora riscontrata in un solo paziente, fa sapere della "metamorfosi". Il primo caso italiano di mutazione del virus dell'influenza A riscontrato dall'Istituto Superiore di Sanità "non desta preoccupazione e non deve allarmare".  Il virologo Fabrizio Pregliasco invita a "non leggere in modo negativo" i dati resi noti dal ministero del Welfare e spiega: "la mutazione c'è stata, ma per ora si tratta di una variante minimale e come tale va considerata". La variazione non va ad intaccare l'efficacia di vaccini e antivirali, rassicurano.  Bene. L'ansia popolare che livello raggiungerà oggi? Questa influenza, che ormai è una psicosi, sta per vincere l'oscar come celebrità dell'anno. Ruba le copertine ai vip, tiene banco nei salotti televisivi e dimezza le classi scolastiche. Ha scatenato dibattiti di ogni tipo, fino ad arrivare al dubbio etico: vaccinarsi o non vaccinarsi? Una forza inaspettata. Non proprio. I media, oltre alla funzione informativa, hanno spesso questo particolare ruolo di "gonfia-paure" che, al di là di creare nevrosi, fa alzare lo share e vendere più giornali.

Noi pensiamo che: l'informazione e il buonsenso debbano camminare paralleli. Se potessimo far parlare il vecchio topolino gli faremmo dire:" Ma cosa dite mai? Laviamoci si le mani, ma strapazziamoci di coccole senza paura!"


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).