DALLA SOCIETA'16:57 - 02 dicembre 2009

Si aggiornano i comportamenti. E con loro il galateo. Twitter lo riscrive.

di Lavinia Farnese
<![CDATA[]]>
PHOTO - - -

Galateo sulla soglia del 2010. Non poteva che scriverlo Twitter. A fronte di abitudini aggiornate, urge infatti aggiornare anche il bon ton. Che diventa 2.0. Capitolo primo, come lasciare il proprio partner: sì alle mail e alla telefonata, no all'sms, troppo doloroso. Meno male che si spende anche una riga per la valutazione di buon senso e cioè che, anche oggi, continua ad essere meglio guardarsi in faccia, e preparare un discorso, ma solo nelle relazioni lunghe. Parola di Jo Bryant, esperta di eleganza e blogger della casa editrice Debrett's. Che, nel capitolo due, consiglia di non attaccarsi all'iPhone o il Blackberry durante una serata in compagnia o a cena, soprattutto se si è in coppia, e di scusarsi se l'attesa di una telefonata importante vi renderà un po' distratti e fuori dai discorsi. Capitolo tre. Pensateci, e contate fino a dieci, prima di compilare su Facebook lo specchietto in cui si definisce il proprio stato. Il partner fresco di conquista potrebbe scappare, a vedersi impegnato in rete prima che tra le pareti di una casa. Quello fresco di abbandono, invece, rimanerci male di essere stato cancellato, con tutti gli anni trascorsi insieme, con niente. Con - appunto - un clic.

Noi pensiamo che. Siamo Ferrariniane. E cioè, consultiamo i Teorema ma, alla fine, aborriamo i manuali. E anche lì, siamo nostalgiche, siamo perdutamente, inguaribilmente nostalgiche. In linea di principio: Ci si lascia de visu. Via il cellulare dalla tovaglia. L'intimità è sacra. Anche se poi facciamo il contrario.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).