Da Guantanamo ai nostri ragazzi al pc

di Lavinia Farnese
<p>Da Guantanamo ai nostri ragazzi al pc</p>

Barack Obama annuncia che saranno 100mila, i soldati che manderà in Afghanistan (e il regista americano Michael Moore gli scrive una lettera sul suo sito per farlo desistere). E fa anche il primo passo per chiudere Guantanamo: inizia a restituire uno a uno i detenuti ai Paesi che stavano indagando su di loro prima del trasferimento nella contestata prigione. E così sono arrivati in Italia, a Milano, i primi due detenuti "nostri" di Camp Delta, presunti terroristi, legati a una rete jiadista nel nostro Paese. Uno dei due è Adel Ben Mabrouk, un ex barbiere tunisino. È accusato di aver reclutato miliziani in Italia per la guerriglia in Afghanistan. E la cellula a cui apparteneva stava pianificando attentati al Duomo e alla metropolitana di Milano. Il primo, prevedendo il sequestro dell'equipaggio di una macchina della polizia da imbottire di esplosivo. Gli interrogatori sono durati un'intera notte, ma ce ne saranno altri ancora. La procura dovrà valutare se dopo la lunga reclusione, sette anni nelle celle oltreoceano, sono ancora "pericolosi".

In Europa, intanto, scatta l'allarme, dopo il no della Svizzera ai minareti, cioè alle torri da cui si richiamano alla preghiera i musulmani. Da noi, in cui è ancora polemica sul crocefisso, la Lega vorrebbe un referendum simile a quello d'oltralpe, che faccia scegliere i cittadini. Per il ministro Roberto Maroni è infatti «utile », per il presidente della Camera Gianfranco Fini, invece, «un pericoloso regalo al fanatismo». Per l'Ue e il Vaticano, dalla Confederazione elvetica questo è stato un segnale negativo, «un duro colpo alla libertà religiosa e all'integrazione».

Mentre sale a 97 il totale delle vittime dell'influenza A/H1N1, il Virus A muta anche in Italia. Un paziente affetto da polmonite virale ora sta bene, è fuori pericolo. Lo conferma l'Istituto Superiore della Sanità. Le conseguenze della mutazione non sono ancora note, ma il vaccino sembrerebbe in grado di contrastare il virus.

Finisce in prigione per peculato Luigi Tripodil'uomo che rubò 4 milioni al Quirinale. Era lo storico gestore delle tenute e dei giardini presidenziali. I fondi loro dedicati, li teneva per sé. E ci avrebbe costruito anche una villa abusiva all'interno di Castelporziano, violando ogni vincolo urbanistico e paesaggistico del litorale. Lì, avrebbe voluto trascorrere la sua nuova vita da pensionato, se non fosse stato scoperto e messo in manette.

Bambini, i nostri, che si divertono da soli. Il 44 per cento degli under 13 il pomeriggio lo passano infatti in uno svago senza amici, nel proprio salotto di casa, racconta il Cremit, Centro di ricerca sull'Educazione ai media dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Che però rassicura: se oltre il 50% dei nostri ragazzi se ne sta davanti a uno schermo del pc presi dalla "vita virtuale", un bambino su tre ancora va al parco a giocare a nascondino, e a sbucciarsi le ginocchia.

 


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).