DAL MONDO12:10 - 11 dicembre 2009

Ragazzi americani per la Jihad

Cinque ragazzi americani partono per il Pakistan: missione Jihad

di Greta Privitera
<p>Ragazzi americani per la Jihad</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Cinque giovani uomini, tra i 18 e i 25 anni, che partono. Da Alexandria, un paesino nei dintorni di Washington DC, vanno verso il Pakistan. Non un viaggio mistico, di sicuro. Vogliono essere addestrati per la jihad. Sono 5 giovani cittadini americani-musulmani, che goffamente, volevano imparare a combattere per la difesa delle loro origini. Jihad è una parola araba che significa "esercitare il massimo sforzo",  "combattere". Ha un ampio spettro di significati, dalla lotta interiore spirituale per raggiungere una perfetta fede, fino alla guerra santa. E loro, quella, avrebbero voluto imparare. Le autorità statunitensi hanno riferito che uno di loro, uno studente dagli ottimi risultati, aveva lasciato un video d'addio in cui dichiarava che i musulmani dovevano essere difesi. Il funzionario di  polizia Tahir Gujjar ha rivelato che tre dei cinque americani sono di origine pachistana, uno ha parenti egiziani e l'altro yemeniti.  Il loro intento era quello di combattere le truppe americane stazionate in Afghanistan, ma il viaggio è durato poco. La polizia pachistana li ha individuati facilmente e arrestati. le autorità americane sono spaventate dal fatto che questi ragazzi possano avere, in qualche modo, legami con organizzazioni terroristiche come al-Qaeda.

Noi pensiamo che: le dichiarazioni di chi li ama, da casa, riportano questi presunti terroristi alla dimensione reale, di ragazzi e adolescenti. "Sono estremamente preoccupati- dice il loro avvocato, parlando delle famiglie in America-  per la sicurezza dei loro figli, e non credono che questi siano coinvolti con certe attività. Il loro primo pensiero è che ritornino in America sani e salvi". Noi, forse troppo lontani per capire, rimaniamo immobili davanti a certe scelte di vita. E come diceva Brassens: "Morire per delle idee, l'idea è affascinante, per poco io morivo senza averla mai avuta".


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).