DAL WEB15:32 - 17 dicembre 2009

Guatemala: linciaggio in piazza

Una donna lincita in piazza in Guatemala

di Greta Privitera
<p>Guatemala: linciaggio in piazza</p>

Se rubi sarai condannato. E non fa una piega. Sarai giudicato. E non fa una piega. Verrai linciato in pubblico. Questo ne fa di pieghe, però. Succede in Guatemala. Una donna, Alejandra Maria Torres, è accusata, insieme ad altri 3 uomini, di rapina a mano armata dai passeggeri di un autobus. Scatta così il linciaggio con botte e tentativo di darle fuoco cospargendola di gasolio. Le tolgono i vestiti, la lasciano mezza nuda, per terra, sulla strada. Come la peggiore delle creature. Togliendole tutta la dignità che le era rimasta. Le immagini che ci giungono sono raccapriccianti: lei in ginocchio, sporca, che si copre il seno. O lei in piedi, che parla con un ufficiale della polizia, con il viso insanguinato, senza maglietta, circondata dai curiosi. La donna è stata poi salvata dall'intervento delle forze dell'ordine giunte sul posto.
Secondo la stampa locale, nel 2009 sono state 219 le persone linciate, 45 di queste sono morte. In Guatemala.

 

Noi pensiamo che: Il linciaggio e la denigrazione in piazza di un essere umano siano atti da condannare. Spaventa l'accanimento con cui, certe persone, sfoghino la loro rabbia. Quella donna, pur colpevole di aver rubato, merita rispetto. La folla autore del linciaggio, da giustiziere si è trasformata in boia.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
molly 84 mesi fa

Mi commuove.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).