DAL WEB12:21 - 21 dicembre 2009

L'Italia gelata trema (ferma)

Disagi nei trasporti e morti per il freddo

di Lavinia Farnese
<p>L'Italia gelata trema (ferma)</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Trema l'Italia. E non solo per il freddo. Ma per i disagi da caos che - causa freddo - accompagneranno questi giorni di feste.  Disagi. Innanzitutto sui binari d'Italia e d'Europa. Decine di treni fermi, nel nostro nord-est. Interrotti i collegamenti tra Francia e Gran Bretagna, come soppressi alcuni regionali sulla linea Venezia Trieste: troppa, la neve, troppe, le ghiacciate. E troppi, di conseguenza, i pendolari che protestano per le soppressioni. Gli aerei volano, ma accumulano ritardi storici. A Linate soprattutto. A Milano si sta tutti con lo sguardo all'insù ad attendere la tormenta di neve annunciata dai meteo per oggi. E i mezzi spargisale tengono i motori accesi. È l'Italia tutta, però, ad andare al rallentatore. A volte, nel gelo, si ferma. Sulle strade è una conta degli incidenti. A Parigi addirittura sotto terra: su una lastra di ghiaccio deraglia una metro, e son 36 i feriti. Tanti anche i morti: molti senzatetto, ma anche anziani. Chiudono le scuole, e ben prima dell'ultima campanella prima di quella di Babbo Natale. Gelata anche la raccolta e la consegna di latte e verdure dalle aziende agricole. A Cortina si battono i denti, a -16 gradi, ma altrove si scende anche di dieci punti. La neve copre la spiaggia di Rimini. L'ondata di gelo, insomma sì, ha messo in ginocchio la penisola. Che, non c'è speranza: non si rialzerà (almeno) fino a Natale.

Noi pensiamo che: Una ritratto del genere fa rabbrividire anche ora che si è seduti probabilmente al caldo della propria scrivania. Non mettete il naso fuori dalla finestra. Né portateci lo sguardo. La realtà è peggio. Il ghiaccio vivo.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).