DAL WEB22:09 - 24 dicembre 2009

Delitto di Natale a Vignola

Un prete accusato di omicidio volontario

di Lavinia Farnese
<p>Delitto di Natale a Vignola</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Questo Natale ha la sua cronaca nera, il suo giallo, il suo delitto. E a compierlo sembrerebbe essere stato un prete. Siamo a Vignola, provincia di Modena. È la vigilia. Solita vita: il pane per il cenone, gli ultimi acquisti prima che scendano le saracinesche sulle entrate dei negozi, gli alberi di Natale a intermittenza alle finestre. La neve è passata, ma il silenzio è rimasto. Perché un uomo di 67 anni, Sergio Manfredini, è stato ucciso nella notte, nella sua casa, a coltellate. La moglie, Paola Bergamini, è stata ferita, come il figlio Davide, 42, colpito alla mano. Insieme sono stati portati d'urgenza in ospedale, come don Giorgio Panini, ferito, forse, in un disperato tentativo di difesa dalle sue vittime, e ora in terapia intensiva. Quel che si sa finora è che il prete  - parroco di zona, insegnante di religione a scuola e impegnato nel sociale con le attività della Caritas - viveva con la famiglia da tempo.E' accusato d'omicidio volontario. Ancora, il perché del suo gesto non è chiaro, e gli inquirenti non osano azzardare. Ma i carabinieri stanno indagando. La loro, sembrava una convivenza tranquilla.  Finora, ha parlato l'Arcidiocesi di Modena-Nonatola. «Siamo costernati di fronte a questa tragedia, inspiegabile e drammatica».


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).