DAL MONDO13:30 - 31 dicembre 2009

Finlandia, strage in un centro commerciale

Un uomo apre il fuoco contro la folla

di Lavinia Farnese
<p>Finlandia, strage in un centro commerciale</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Uccide la ex, fa una strage in un centro commerciale e poi si toglie la vita. La gelosia, ha mosso la mano del kosovaro Ibrahim Shkupolli, classe 1966, 43 anni, di nero vestito, fedina penale sporca, stamattina, in un centro commerciale che alle 10 e 20 di mattina pullulava gente, e cambi di regali post-natalizi a Espoo, nella periferia di Helsinki. Ha impugnato una calibro 9 e aperto il fuoco, Ibrahim, e spezzato almeno quattro vite, quella di tre uomini, quella di una donna. Tanti anche i feriti. Poi è fuggito via, la polizia finlandese dietro, che sa chi è ma non dov'è finito, e gli corre dietro, mentre il centro commerciale, nel frattempo, è stato evacuato e isolato, e sul posto sono arrivate le ambulanze, e i treni a quella stazione non fermano più, e gli elicotteri sorvolano la zona. Nell'abitazione di Ibrahim trovano morta anche l'ex moglie, che lavorava al centro commerciale. Passionale, dunque, il movente. Il killer ha indugiato su una delle vittime. A cui avrebbe sparato due colpi in testa.

Noi pensiamo che: La tranquillità finlandese viene di tanto in tanto rotta da colpi d'arma da fuoco. Lo raccontano anche gli ultimi anni, in cui si sono compiute due mini stragi. La prima, nel 2007, con 9 morti nella scuola media Jokela di Tuusula per mano di uno studente poi suicida. Episodio che si è ripetuto tale e quale, con poche varianti, nel 2009, in un istituto alberghiero di Kauhajoki. Dovrebbero forse circolare meno armi, legittimate lì invece - sembrerebbe - dalla diffusa passione per la caccia.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).