Dai body scanner all'avvocato di Amanda

Rassegna stampa

di Greta Privitera
<p>Dai body scanner all'avvocato di Amanda</p>

Il sì dell'Italia ai body scanner in aeroporto arriva dal ministro degli Esteri Franco Frattini in un'intervista a Radio24. Il ministro richiede un sacrificio a tutti coloro che si lamentano appellandosi alla"violazione della privacy dei passeggeri", perché, dice, che i body scanner sono lo strumento più sicuro contro il terrorismo. Molti aeroporti europei seguiranno l'esempio degli Stati Uniti, e si muniranno di questi nuovi strumenti anti-terroristi, partendo dalla Germania e l'Olanda.

E sempre di terrorismo si parla, ed è Barack Obama, il presidente degli Stati Uniti, a farlo. Egli ha dichiarato oggi che le autorità Usa avevano abbastanza informazioni per poter prevenire il fallito attentato di Natale sul volo Amserdam-Detroit. "Sono stati commessi errori inaccettabili.- dice- Vi sono state falle disastrose nel sistema di sicurezza". Poi dice anche che l'America attaccherà Al Qaida ovunque questa sia radicata distruggendo, così, l'organizzazione terroristica. Al termine di un vertice anti-terrorismo avvenuto alla Casa Bianca, Obama fa sapere che comunque, anche dopo gli avvenimenti delle ultime settimane, ha intenzione di portare avanti la chiusura del carcere di Guantanamo.

Arriva il 2010, in Germania, e vanno fuori uso 20 milioni di carte di credito. Un bug informatico mette ko i pagamenti in plastic money della prima economia e prima potenza europea. Da lunedì un baco elettronico, rimasto silente nel sistema dal 2000, ha impedito la lettura di bancomat e carte di credito dei tedeschi e dei clienti di banche tedesche, oltre 82 milioni di abitanti sono stati colpiti dal guasto. Entro giovedì sarà risolto il problema dei Bancomat, ma bisognerà aspettare lunedì per le carte di credito.

Arriva un appello dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano durante la giornata di commemorazione per i 50 anni della morte di Enrico De Nicola, che ricordando la lezione del primo presidente della Repubblica e della Corte  Costituzionale, dice che è necessario "non smarrire il senso comune dell'interesse nazionale". E anche il Presidente della Camera Gianfranco Fini ha ricordato il ruolo importante di De Nicola, e l'esigenza di trovare valori condivisi e unificati.

Amanda Knox sarà di nuovo in aula a marzo nel processo di appello. Oltre ai suoi legali italiani, ci sarà anche Theodore "Ted" Simon, uno dei maggiori avvocati degli Stati Uniti, ingaggiato dalla famiglia della giovane ragazza di Seattle. Amanda è stata condannata in primo grado a 26 anni di prigione per l'omicidio della studentessa britannica Meredith Kercher, avvenuto a Perugia nel 2007. Come riporta Sky News, Simon lavorerà insieme ai due avvocati italiani Luciano Ghirga e Carlo Della Vedova per la difesa di Amanda, che continua a proclamarsi innocente.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).