DALLA SOCIETA'17:44 - 07 gennaio 2010

Cellulare contro Alzheimer

Una ricerca fatta sui topolini denota che il cellulare può tenere lontano l'Alzheimer

di Greta Privitera
<p>Cellulare contro Alzheimer</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Uno studio dell'Università della South Florida, pubblicato sul Journal of Alzheimer's  Disease, basato su una ricerca condotta sui topi, dimostra che usare il cellulare in realtà non fa male. Anzi: l'esposizione prolungata alle onde elettromagnetiche del telefonino potenzierebbe la memoria e proteggerebbe dal morbo di Alzheimer, migliorando appunto la memoria devastata da questa malattia. Nello studio sono stati utilizzati 96 topi, la maggior parte dei quali geneticamente modificati in modo da sviluppare nel cervello, invecchiando, le placche beta-amiloidi caratteristiche dell'Alzheimer. Gli scienziati hanno esposto, per 2 ore al giorno per 7-9 mesi, questo gruppo di topolini a onde elettromagnetiche ad alta frequenza. Parte dei roditori erano destinati ad ammalarsi di demenza senile, parte erano già malati, altri erano sani. Le onde hanno impedito che i topini predisposti all'Alzheimer si ammalassero, hanno migliorato la memoria di quelli già malati e hanno potenziato quella di quelli normali. Il più sorpreso dai risultati dello studio è stato proprio l'autore della ricerca, il professore Gary Arendash: «Francamente ho iniziato questo lavoro alcuni anni fa convinto che i campi elettromagnetici dei cellulari potessero peggiorare l'Alzheimer», mentre invece è successo il contrario «e abbiamo verificato effetti benefici sia sui topi affetti da Alzheimer che su quelli sani». Il professor Giancarlo Comi, direttore dell'Istituto di neurologia dell'Università Vita e Salute-San Raffaele, di Milano, e presidente eletto della Società Italiana di Neurologia, ricorda: «Ora si dovrebbe stabilire con uno studio epidemiologico ad hoc se in chi usa da tempo questi apparecchi telefonici mobili ci sia un effettiva riduzione di incidenza della demenza senile. Fino ad allora bisogna usare molta prudenza, anche perché i telefonino sono spesso stati associati anche a potenziali effetti nocivi se utilizzati in modo protratto».

Noi pensiamo che: questa può essere una scusa in più per allungare le nostre chiacchierate telefoniche. Attenzione alle bollette, però!


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).