Stephanie Nelson, casalinga informata

La donna del giorno

di Lavinia Farnese
<p>Stephanie Nelson, casalinga informata</p>

In tempi di crisi, ci vogliono strategie. E strateghe. Come Stephanie Nelson, per il  Washington Post «la rockstar della recessione». Perché lei - una laurea in finanza e fino al 1995 dieci anni di lavoro nelle vendite e nel marketing, poi da allora solo madre dei suoi due bambini ad Atlanta, Georgia - otto anni fa ha l'intuizione di fondare CouponMom.com, un sito in cui in video che la ritraggono tra scaffali e carrelli, guida a una spesa oculata, a come avere una dispensa perfetta risparmiando. Magari per destinare poi quel denaro non speso ai più bisognosi, con donazioni attraverso il Cut Out Programma Fame.
Bene: la Nelson raccoglie sul suo sito oltre 2 milioni di membri. E amplia il suo raggio d'azione a ristoranti, shopping online, regali e divertimento. Il suo target? Da mamma e casalinga disperata, mamme e casalinghe disperate. Col suo metodo, una famiglia di quattro persone può risparmiare oltre 6mila dollari in un anno, assicura nel suo libro The coupon mom's guide to cutting your grocery bills in half:, un libro che, a sentir lei "si ripaga". Con (almeno) cinque semplici stratagemmi: uno, pianificare i menu della settimana dopo aver sfogliato i volantini con le offerte dei vari supermarket. Due, informarsi sulle tessere fedeltà. Tre, tener d'occhio i buoni sconto sui giornali, oltre che la nuova frontiera dei negozi online. Quattro, acquistare in gran quantità solo quando è davvero conveniente. Cinque, flessibilità: è bene dare cioè a tutte le marche e a tutte le catene una possibilità. Metodo democratico, non c'è che dire. E anche indubbiamente dietetico, quando consiglia di non fare mai la spesa quando si è affamati, che l'appetito porta inevitabilmente all'acquisto compulsivo e ipercalorico.

Noi pensiamo che: la Nelson ha creato un business con l'acqua calda. Le pepite che escono fuori dal suo setaccio, sono in fondo da donna della porta accanto: il tempo per la spesa non si risparmia, il denaro sì; i prezzi vanno confrontati sempre sul peso, mai limitandoci alla confezione. Etc., etc. Ha anche un trucco per saltare la fila alle casse?


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).