DAL MONDO13:55 - 10 gennaio 2010

Obama «non ha l'accento negro», Casa Bianca scocciata

Un senatore ci scherza su, la Casa Bianca si scoccia

di Lavinia Farnese
<p>Obama «non ha l'accento negro», Casa Bianca scocciata</p>

Che imbarazzo, alla Casa Bianca. Il leader dei senatori democratici Harry Reid avrebbe detto di Barack Obama, quando ancora era un suo compagno di Senato, che da afroamericano «dalla pelle chiara non ha però l'accento negro, a meno che non lo voglia». Era una conversazione privata, che però Game change, un libro di due giornalisti del Times (da domani, lunedì 11 gennaio, in tutte le librerie degli Stati Uniti), ha reso di pubblico dominio. Ed è oggi tutto un trillo di scuse, allo Studio Ovale. «Profondamente dispiaciuto», si dice la lingua biforcuta Reid, «per avere usato una scelta di parole infelice» e aver così col suo «commento fuori luogo offeso tutti gli americani, in particolare gli afro-americani». Un infelice inciampo istituzionale, insomma, per il senatore, che ci tiene però a riempire l'altro piatto della bilancia. «Sono stato un sostenitore entusiasta di Barack Obama durante la campagna elettorale e ho lavorato col massimo impegno per far diventare realtà la sua agenda legislativa», chiude. Segue scambio di diplomazia. «Accetto le scuse di Harry senza esitazioni», replica il presidente d'America, «perché lo conosco da anni, ho visto la sua appassionata leadership in materia di giustizia sociale e so come la pensa. Per quel che mi riguarda, la vicenda è chiusa». E guai se non lo fosse: Obama ha più che bisogno, in questo momento, di Reid, anello fondamentale per una rapida approvazione della riforma sanitaria. Il discorso vale anche all'inverso. Reid, a novembre, dovrà affrontare il terreno impervio di una rielezione al seggio difficile. E certo le grazie di Barack più che influiscono sul voto.

Noi pensiamo che: negli Stati Uniti, le scuse (dovute) al presidente di colore. Mentre qui da noi, si spara sugli immigrati di colore, che lavorano come schiavi. Ne abbiamo di strada...


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).