DAI PALAZZI15:36 - 14 gennaio 2010

Da oggi lo sceriffo del web

Il garante delle comunicazioni diventa lo sceriffo del web

di Greta Privitera
<p>Da oggi lo sceriffo del web</p>

Attenzione, attenzione: è in arrivo lo sceriffo di Internet. Si tratta del Garante per le Comunicazioni Corrado Calabrò,che da quest'anno dovrà controllare che i siti della Rete rispettino per davvero le regole sul diritto d´autore. Dopo il decreto legislativo del governo sulla tv e Internet, famoso per aver tagliato la pubblicità a Sky, il governo ha deciso che mettere uno spezzone di una partita o di un film su Youtube potrà comportare richiami e sanzioni.
Una delle novità del decreto in queste ore  in Parlamento, intanto, è che mette sullo stesso piano la televisione classica e la televisione via Internet. Il testo assegna al Garante questo compito di vigilanza diretta sulle lesioni al diritto di autore in Rete, e, infine, stabilisce che i telegiornali e gli altri prodotti informativi di Internet dovranno rettificare le notizie sbagliate.
Il deputato Paolo Gentiloni, del Partito Democratico, fa luce sulle "sorprese" contenute nel decreto, eccone alcune: il taglio della pubblicità a Sky coincide con un aumento degli spot sulle reti private gratuite, come Mediaset; i minori sostegni ai produttori indipendenti di film e fiction e le nuove norme antitrust, che impediscono ogni azione contro Mediaset, malgrado abbia moltiplicato i suoi canali grazie al digitale terrestre.

Noi pensiamo che: per tenere sotto controllo il web ci vuole molto di più che uno sceriffo, fortunatamente.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Paolo 80 mesi fa

Chi ha il potere in mano tutto può, non paga dazio e si cura sole dei propri interessi... Se ne pentirà. W YOUTUBE (come sopra)

margherita 80 mesi fa

Esatto. E' come cercare di arginare un fiume in piena con una manciata di sassolini, poveri illusi. Speriamo comunque che non facciano troppi danni prima di rendersi conto che la televisione presto o tardi soccomberà sotto la spinta di Internet. W YOUTUBE!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).