DALLA SOCIETA'17:56 - 18 gennaio 2010

Oggi, 18 gennaio, lunedì nero

Una formula racconta la negatività di questa giornata

di Lavinia Farnese
<p>Oggi, 18 gennaio,&nbsp;lunedì nero</p>
PHOTO - - - CORBIS IMAGES

Siete tristi. Avete poca, pochissima voglia di lavorare, e per questo quasi non vi riconoscete. Stamattina, poi, avete faticato come non mai ad alzarvi dal letto, e non vedete l'ora di affondarci nuovamente dentro. Non preoccupatevi. Perché oggi, 18 gennaio 2010 - è certificato - è il giorno più deprimente e negativo dell'anno. Il Blue Monday, l'han chiamato in Inghilterra, il buco nero dell'infelicità. L'ha scovato il professor Cliff Arnall del Centre for Lifelong Learning, un'organizzazione inglese che fa studi sulla qualità della vita. Come? Incrociando inimmaginabili parametri e sviluppando complessi algoritmi. C'è il fattore W, e cioè le condizioni meteo. Il fattore D, e cioè i debiti contratti durante le feste. Ci sono poi le variabili T, il tempo trascorso dal Natale, Q, la prossima busta paga, M, coefficiente emozionale legato indissolubilmente all'incognita N, ovvero alla voglia di reagire.
Se a questo si aggiunge che la FirstCare, una serissima compagnia inglese specializzata nell'aiutare le aziende a combattere il fenomeno dell'assenteismo dei dipendenti, ha confermato essere proprio il 18 gennaio 2010 il giorno più pigro dei giorni, quello in cui - a vacanze finite, a bagordi natalizi ormai lontani e buoni propositi per il nuovo anno già incrinati, o peggio, delusi, a freddo che ti penetra le ossa e a prossime feste lontane, per non parlare dell'estate, un miraggio, e dei soldi, dopo i saldi scarsi - son davvero in pochi ostinati e contrari ad aver voglia d'invertir la tendenza, ci crediamo.
Il letargo, però, ha sempre anche un risveglio. A quando il nostro? Il professor Arnall azzarda a giugno. Per trovare il giorno, stavolta bisogna sviluppare la formula legata invece al trascorrere del tempo all'aria aperta (O), alla natura (N), all'interazione sociale (S), ai ricordi delle vacanze estive durante l'infanzia (Cpm), alla temperatura (T) e all'aspettativa delle vacanze in arrivo (He). Tutti a ticchettare sulla calcolatrice, allora. E sin da ora. Per provare a cambiar marcia. E non è detto sarà facile, almeno fino alla mezzanotte, che questo è, secondo gli esperti, complice la crisi, il peggior lunedì nero degli ultimi anni.

Noi pensiamo che: Non ci sorprende, che il giornata più triste dell'anno sia un lunedì. La più felice - ci puntiamo su tutto - sarà un venerdì. Come siamo prevedibili.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
rk 80 mesi fa

veramente oggi è stato un giorno fantastico...;)

Gianni 80 mesi fa

I soliti inglesi sfigatelli usano gli algoritmi ma non i cervelli.

fede 80 mesi fa

oggi non è stato un gran giorno... il blue monday su di me ha funzionato alla grande!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).