Da Reggio Calabria a Verona

Rassegna stampa

di Greta Privitera
<p>Da Reggio Calabria a Verona</p>
PHOTO GETTY IMAGES

E' stata trovata a Reggio Calabria una Fiat Marea rubata, con due fucili a pompa, due pistole, due ordigni rudimentali, una tanica di benzina e tre passamontagna, in via Ravagnese Superiore a 100 metri dall'aeroporto di Reggio Calabria, nelle vicinanze del tragitto che doveva seguire il presidente della Repubblica durante la sua visita nel capoluogo calabrese.  Sono stati i carabinieri del comando provinciale a trovarla, durante un'opera di bonifica in vista del passaggio del capo dello Stato. Secondo i carabinieri, gli ordigni e le armi, con ogni probabilità, dovevano servire a compiere attentati di intimidazione nei confronti di commercianti o imprenditori. Dunque, non ci sarebbe nessuna relazione con la visita di Napolitano: anzi, proprio in seguito alla presenza della polizia, l'auto sarebbe stata abbandonata dagli occupanti. Ma è comunque un segno della opprimente presenza delle cosche nel Reggino.

Haiti continua a vivere nell'emergenza e nella paura. l'Istituto geologico americano (Usgs) ha registrato a pochi minuti di distanza, e con epicentro nei pressi di Port-au-Prince, due scosse di terremoto, di magnitudo 4,9 e 4,8 della scala Richter. Intanto chi scava tra le macerie non vuole smettere: «È una situazione senza precedenti ed è la prima volta che abbiamo così tante condizioni favorevoli alla sopravvivenza. Al nono giorno le squadre lavoravano come al primo», ha spiegato la portavoce dell'Ufficio dell'Onu per gli affari umanitari, Elysabeth Byrs. La speranza di salvare qualcuno esiste ancora anche se ovviamente si affievolisce, ma sono i «miracoli» dei giorni scorsi, in cui anche bambini piccolissimi sono sopravvissuti oltre una settimana, a spingere al lavoro i soccorritori.

Bersani si prepara alla battaglia sul processo breve, che ha ricevuto mercoledì il via libera del Senato, e annuncia: «Alla Camera lotteremo con forza contro il ddl». Ma tende anche una mano alla maggioranza: «Nel passaggio a Montecitorio saranno più chiari gli effetti della legge e questo spero potrà favorire una riflessione per la maggioranza». Bersani ha parlato a margine di un convegno a Montecitorio. L'opposizione denuncia da tempo l'accelerazione dell'iter del ddl da parte della maggioranza solo per dare modo a Berlusconi di beneficiarne e avrà come effetto la cancellazione di molti processi. «È un tema di discriminazione palese - ha detto Bersani - e questo può vederlo chiunque. Resterà una macchia indelebile anche se la battaglia riprenderà alla Camera. Al Senato si è fatta la cosa peggiore che si poteva fare: distruggere la possibilità di giustizia per centinaia di migliaia di persone e cancellare centinaia di migliaia di processi per salvare una persona sola».

Un nuovo, falso allarme bomba negli Stati Uniti. Il volo Us Airways 3079 partito dall'aeroporto La Guardia di New York e diretto a Louisville, Kentucky, è stato costretto a compiere un atterraggio d'emergenza a Philadelphia, per una presunta minaccia a bordo. Anche se si è quasi subito accertato che si trattava solo di un clamoroso equivoco: la persona scambiata erroneamente per un terrorista, in realtà, non voleva compiere attentati, ma semplicemente pregare. L'uomo aveva fatto scattare l'allarme a bordo perché aveva legato a sé un oggetto scambiato per un possibile ordigno, ma che in realtà è un oggetto tipico della tradizione ebraica ortodossa.

A Roma un funzionario dei vigili del fuoco ha perso la testa, e ha ferito otto colleghi. Quattro li ha accoltellati, quattro li ha travolti con l'auto mentre, fuori di sé, cercava di scappare dal suo posto di lavoro, la Scuola di formazione di base dei pompieri di Capannelle. Ha colpito i colleghi all'impazzata, l'hanno bloccato i carabinieri mentre urlava e piangeva prima che uscisse dal cortile della caserma. Protagonista del raid un ingegnere, fermato in stato confusionale. Degli otto feriti, due sono gravi.

Pochi soldi nelle casse comunali, e allora il sindaco deve arrangiarsi, facendo il vigile urbano o, all'occorrenza, lo stradino comunale. Succede a Concamarise, paese con 1.000 abitanti.''Ho deciso di darmi da fare in prima persona'', spiega il giovane sindaco, Cristiano Zuliani, che quando suona la campanella delle scuole smette la fascia tricolore, infila la pettorina fosforescente e prende in mano la paletta da vigile.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).