DAL WEB16:13 - 28 gennaio 2010

Fiat: senza gli incentivi c'è la cassa integrazione

Marchionne fa sapere che senza gli incentivi la Fiat è costretta a ricorrere alla cassa integrazione

di Greta Privitera
<p>Fiat: senza gli incentivi c'è la cassa integrazione</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

«La cassa integrazione, che per la prima volta dal novembre 2008 coinvolge contemporaneamente tutti gli stabilimenti Fiat, ci sarà». Lo afferma l'amministratore delegato Sergio Marchionne: «Abbiamo ripetuto che senza gli incentivi ci sarebbero state conseguenze sulle fabbriche», e risponde così alle critiche sollevato dal ministro Claudio Scajola e dai sindacati in merito alla decisione del Lingotto di mettere in cassa integrazione 30 mila dipendenti di Mirafiori, Melfi, Termini Imerese, la Sevel, Cassino e Secondigliano. Senza gli incentivi statali, in Italia, si perderanno 300 mila auto: il mercato da 2 milioni scenderà a 1,7.
Ad inasprire i rapporti tra il Lingotto e le parti sociali c'è anche la questione sullo stabilimento di Pomigliano d'Arco, l'ultimo stabilimento in termini di produttività del gruppo torinese. Marchionne si aspettava di più dallo complesso campano. «Ho portato via la produzione della Panda a un impianto come quello di Tichy, in Polonia, che ha vinto il World class manifacturing per l'alta qualità dei processi produttivi, ma non intendo essere costretto a passare i miei fine settimana in trattative snervanti per un sabato lavorativo in più o per qualche altra forma di flessibilità». L'ad della Fiat sa di dover pagare un prezzo per la scelta di Pomigliano: «Mi costerà l'apertura di una discussione con i sindacati polacchi di Solidarnosc e sarebbe ben singolare se dovessi fare altrettanto in Italia».


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).