DAI PALAZZI13:19 - 01 febbraio 2010

Il ministro Gelmini taglia la geografia

Il ministero della Pubblica Istruzione taglia la geografia dalle scuole

di Greta Privitera
<p>Il ministro Gelmini taglia la geografia</p>

Zac, fa ancora la forbice del ministero della Pubblica Istruzione, e questa volta è la geografia a essere decapitata. L´insegnamento di questa materia nelle scuole superiori, già ghigliottinato dai governi precedenti, sarà eliminato del tutto, o confinato nell´oblio di poche ore residue. Eppure conta migliaia di appassionati, nonostante Google Earth o i TomTom del caso. I geografi scuotono la testa: «Senza un Gps le nuove generazioni non sapranno più nemmeno trovare la strada di casa». I docenti italiani hanno deciso di lanciare un appello, un Sos mondiale, affinché il ministro Gelmini riveda la sua riforma, che in settimana dovrebbe avere il via libera dal Consiglio dei ministri. «Senza geografia siamo tutti più poveri», spiega Gino De Vecchis, presidente dell´Aiig, l´associazione italiana insegnanti di geografia, «perché la formazione di un cittadino passa anche attraverso questa materia, che è la scienza dell´umanizzazione del pianeta Terra». E le risposte all´appello sono già migliaia: le società geografiche e gli studiosi da tutto il mondo, ma anche, a sorpresa, centinaia di studenti, che manifestano su Facebook un inaspettato amore per lo studio di territori, città, confini, popoli, economie, latitudini e longitudini.

Noi pensiamo che: bella perdita di rotta… forse Maria Stella Gelmini si è smarrita, ha perso la bussola?


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Giada 82 mesi fa

Ok, diciamo che a qualcuno potrebbe anche far piacere. Alla sottoscritta ad esempio, la geografia non è mai piaciuta! Se tornassi indietro, chiederei anche di poter eliminare la storia medievale, la matematica, scienze, ah certo, ovviamente anche il latino che in qualche scuola resiste ancora! Ma sì, facciamo solo ginnastica e ricreazione! Scherzi a parte, non capisco l'inasprirsi verso rigide regole comportamentali, quando si attuano dei tagli assurdi! La geografia insegnata tuttora (o almeno fino ad ora!) nelle scuole italiane è scadente, ok, ma non sarebbe meglio mofìdificarne il programma?! Troppo difficile? Del resto, molto meglio, come dice Greta, un bello "zac" e si risolve il problema!

marisa 82 mesi fa

no, ma già che c'è perchè non "taglia la scuola" direttamente? insieme alla bussola ha perso anche qualcos'altro...tristezza..

cami 82 mesi fa

ma soprattutto questo non farà altro che aumentare il razzismo in classe appena ce ne sarà l'occasione. i nostri figli non sapranno da dove viene il loro compagno di banco; come faranno poi a capire il perchè i suoi genitori se ne sono andati dal loro paese d'origine se non sanno neanche come guardare la cartina del mondo appesa in classe? ammesso ce ne sia una...che tristezza.

Fabry 82 mesi fa

...ops. scusa era "l'ha".

Fabry 82 mesi fa

No,ma la domanda è: la mai avuta la bussola la Gelmini? La geografia sarà sostituita dai dialetti, come minimo. bhe ottima scelta. no comment!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).