DAL MONDO15:04 - 05 febbraio 2010

Zapatero, in crisi con la Spagna, si affida a Dio

Il premier laico prega per la salvezza del suo Paese

di Laura Cardia
<p>Zapatero, in crisi con la Spagna, si affida a Dio</p>

Mentre la Borsa di Madrid viveva la sua giornata peggiore a causa delle difficoltà economiche del Paese,il super laico José Luis Rodriguez Zapatero si affidava  a Dio. A Washington, alla Colazione della Preghiera, appuntamento della destra ultrareligiosa statunitense a cui era stato invitato da Barack Obama, il premier spagnolo ha sorpreso i presenti citando il capitolo 24 del Deuteronomio, il quinto capitolo dell'Antico Testamento: «Non sfrutterai il bracciante povero e in necessità, sia un tuo compatriota o uno straniero che vive in una città del tuo Paese. Dagli la sua paga lo stesso giorno, prima che cada il sole, perché ne ha bisogno e la sua vita dipende dalla sua paga». Di fronte allo smarrimento della platea, Zapatero ha commentato il passo della Bibbia parlando di immigrazione e integrazione, proseguendo con una difesa dei matrimoni gay e un attacco al fanatismo religioso che genera il terrorismo.

Il tempo di godersi gli applausi e da Madrid hanno iniziato a piovere pessime notizie. Il crollo della Borsa, la sfiducia dei mercati internazionali, il rischio che i PIGS (Portogallo, Italia, Grecia, Spagna) possano diventare STUPID (Spagna, Turchia, UK, Italia, Dubai), con la Spagna a condurre l'elenco dei Paesi a rischio. E se non fosse sufficiente sono usciti anche i sondaggi mensili spagnoli, secondo i quali il vantaggio nelle intenzioni di voto del Partito Popolare sul PSOE (il partito socialista) è salito a 5 punti (41% contro 36%), e Zapatero non è più il leader più apprezzato, superato dall'ex socialista Rosa Diez. Non a caso stamattina /El Periódico de Catalunya/ titola in prima pagina: «Sembra che neanche Dio ascolti Zapatero».

Noi pensiamo che: certo, il Dio che intende Zapatero non è quello mistico, ma quello più "socialista" e pratico. Come lui.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).