Dagli aiuti di Stato alla vendetta di coppia

Rassegna stampa

di Ferdinando Cotugno
<p>Dagli aiuti di Stato alla vendetta di coppia</p>

Ancora polemica tra la Fiat e il governo. «Da quando noi siamo alla Fiat non ho mai ricevuto un  euro dallo Stato». Queste sono state le parole del presidente del Lingotto Luca Cordero di Montezemolo, a margine dell'inaugurazione dell'anno accademico dell'università Luiss di Roma. Per l'esecutivo ha risposto duramente il ministro per le Riforme Roberto Calderoli: «Se si tratta di una barzelletta, non c'è nulla da ridere». Resta alta la tensione anche a Termini Imerese,dove c'è stato un altro sciopero spontaneo dei lavoratori, per protesta contro il rinvio del vertice tra governo e azienda.

Sarà un confronto tra le due figure forti del partito, entrambi ex magistrati, il primo congresso dell'Italia dei Valori, da ieri in corso a Roma. Il padre fondatore Antonio Di Pietro, finora leader incontrastato, dovrà vedersela con Luigi De Magistris. Quest'ultimo ha però negato la personalizzazione dello scontro: «Si creano intorno a noi falsi dualismi, voterò Antonio». I temi rimangono quelli centrali nell'identità dell'Idv, la giustizia e la legalità.

«L'omosessualità è un disordine, niente comunione per i gay conclamati». Il Web si è scatenato contro le parole di monsignor Simone Scatizzi, vescovo emerito di Pistoia. E' il secondo vescovo in pochi giorni a schierarsi contro il sacramento per gli omosessuali. Il 25 gennaio c'era stato l'intervento, ancor più duro, di monsignor Giacomo Babini, che aveva addirittura tirato in ballo il governatore della regione Puglia, dicendo: «Io non darei mai la comunione ad uno come Vendola».

Buon compleanno Facebook! Il social network più famoso del mondo ha compiuto sei anni. Oggi conta 400milioni di iscritti, soltanto un anno fa erano la metà. Per festeggiare la ricorrenza, il sito ha subito l'ennesima svolta grafica, per adesso visibile soltanto a una piccola parte degli utenti. Questo restyling prevede più attenzione alle funzioni di ricerca e maggiore accessibilità dei comandi.

Una lite tra coniugi, a Codogne' in provincia di Treviso, è finita in un dramma edile. Il marito, 45 anni, è tornato casa e ha trovato metà della villetta in cui vive con la moglie distrutta: la colpa è proprio della donna che, dopo l'ennesimo litigio, ha incaricato un'impresa di costruzioni di demolirne la "sua" metà, dopo aver portato tutte le sue cose a casa della sorella.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).