Palestina: Leila Ghannam è la prima donna al governo di Ramallah

A nominarla è stato il leader palestinese Abu Mazen

di Lavinia Farnese
<p>Palestina: Leila Ghannam è la prima donna al governo di
Ramallah</p>

Svolta storica in Palestina: Leila Ghannam, 35 anni, single, senza figli, è diventata la governatrice di Ramallah, cuore della Cisgiordania. È la prima donna a ricoprire questo incarico nella storia dell'Anp. Leila - che da governatrice guiderà anche le forze armate della città -  vanta un dottorato in psicologia, un passato nei servizi segreti, e un'esperienza politica sin da giovanissima tra i militanti di Al-Fatah. A nominarla, è stato il leader palestinese Abu Mazen, impegnato in un giro di vite contro Hamas, oltre che a ristabilire una certo rigore in una città in cui molte donne indossano jeans e minigonne: e che è stata definita la Parigi della Cisgiordania. Leila, invece, indossa  sempre un hijab (il tipico velo) e proviene da una famiglia religiosa.

Noi pensiamo che: Forza Leila. Anche in Italia ci vorrebbe un governo al femminile.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
ada 78 mesi fa

le donne hanno poca solidarietà tra di loro edio sono contenta del cammino di questa donna che purtroppo vive in un paese infelice.orsetta

giovanna 79 mesi fa

Femminile e giovane...visto che dall'articolo si legge che ha 35 anni, l'età più adeguata per innovazioni e voglia di fare!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).