DAL MONDO13:18 - 10 febbraio 2010

Georgia, il governo fa politica con i cartoon

Strategie cattura-simpatie

di Angelo Sarasi
<p>Georgia, il governo fa politica con i cartoon</p>

Gela lavora in banca, dove è specializzato in fotocopie. Ha due figli, un pappagallo e un nonno. E come Homer dei Simpson, lui e la sua famiglia, combinano un sacco di guai, soprattutto per colpa della loro lingua lunga. Sta riscuotendo sempre più successo in Georgia la serie di cartoni animati intitolata Samsonadze, ispirata ai celebri Simpson, che presto potrebbe essere trasmessa anche nelle vicine ex repubbliche sovietiche. A crearli è stato Shalva Ramishvili che per l'ovale del viso si è ispirato ai cugini della serie statunitense. «Ma quella dei Samsonadze rappresenta una tipica famiglia georgiana con le sue inconfondibili abitudini. E hanno i capelli castani». In una delle prime puntate il premier russo Vladimir Putin ha fatto la sua comparsa assieme a una squadra di agenti del Kgb. Sposato con Dolo e padre appunto di Gia, il Bart georgiano, e Shorena, la versione caucasica di Lisa, Gela vive in una casetta di periferia, ha la pelle gialla e una predilezione genetica per mettersi nei guai. Sapientemente, però, nelle puntate del cartoon non sono sino a oggi comparse critiche irriverenti al discusso leader politico Mikheil Saakashvili.

Noi pensiamo che: Putin e Saakashvili cercano di entrare nelle famiglie con un'operazione simpatia. Forse si sentono antipatici?


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).