DALLA SOCIETA'11:13 - 11 febbraio 2010

Gite scolastiche, i professori dicono basta

I professori stanchi dell'indisciplina degli studenti dicono addio ai viaggi d'istruzione

di Lavinia Farnese
<p>Gite scolastiche, i professori dicono basta</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Da alunni in gita scolastica, lo abbiamo fatto tutti: di notte, in albergo, scappare in camera del ragazzo che allora ci teneva la mano, o in quella dell'amica che lo faceva, quando lui smetteva. Mentre oltre la parete stavamo ben certi che il professore dormisse filato. Bene. Il professore non solo s'è svegliato. Ma s'è stancato, pure. E dice basta alle gite scolastiche. In cui succede di tutto di più. Con studenti sempre più incontrollabili. E la ragazza che torna incinta, e i giovani che li pensi  chiusi in camera e invece stanno evadendo, calandosi giù dal balcone. E se non sono sbronzi è un eccezione. E se non si fanno prendere dall'ennesimo giro di cannabis, è pure un'eccezione. Insomma: gli insegnanti che ogni anno si propongono di accompagnare i propri adolescenti maldestri in gita, stanno diminuendo vertiginosamente: «Mai più in viaggio di istruzione», hanno giurato in molti. E i presidi denunciano: rispetto a soli dieci anni fa, gli accompagnatori dei viaggi d'istruzione «sono dimezzati».

Noi pensiamo che: Ma davvero l'indisciplina degli alunni in gita è una storia di oggi?


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).