Da Rignano Flaminio a Berkeley

Rassegna stampa

di Ferdinando Cotugno
<p>Da Rignano Flaminio a Berkeley</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Tutti rinviati a giudizio i cinque imputati di Rignano Flaminio, per le presunte violenze su 21 bambini di un asilo nido della piccola città in provincia di Roma. Ha deciso così il gip del tribunale di Tivoli. Subiranno così il processo le maestre Silvana Magalotti, Marisa Pucci e Patrizia del Meglio, il marito di quest'ultima
Gianfranco Scancarello e la bidella Cristina Lunerti. Alcuni tra i genitori delle vittime sono scoppiati in lacrime alla lettura del provvedimento: «Affronteremo questo processo - hanno spiegato - certi della sussistenza degli abusi visto che ancora oggi i bambini stanno male». Il processo inizierà il 27 maggio a Tivoli. Le ipotesi di reato sono molto gravi: atti osceni, maltrattamenti, sottrazione di
persone incapaci, sequestro di persona, violenza sessuale aggravata, corruzione di minorenni, violenza di gruppo e atti contrari alla pubblica decenza.

Un ragazzo di 28 anni si è suicidato nel magazzino dove lavorava, a Vinovo, in provincia di Torino. Chi lo conosceva teme che possa essere un'altra vittima della crisi economica: la ditta dove lavorava aveva chiesto la messa in mobilità di tutti i dipendenti. Ha lasciato un biglietto per la madre, in cui chiede perdono senza dare alcun perché.

La transessualità non è più una malattia in Francia. La decisione era stata annunciata la scorsa primavera dal ministro per la Sanità Roselyne Bachelot, in occasione della giornata mondiale contro l'omofobia. Ora è arrivato il decreto, che rende il Paese transalpino la prima nazione al mondo a sciogliere il legame tra transessualità e disagio psichico.

Nel 2003 un uomo di nome Francisco ha ritrovato Fulgencia, la figlia con cui aveva interrotto ogni rapporto quaranta anni prima. Lo ha fatto grazie a El Diario de Patricia, una trasmissione che riunisce persone divise da tanto tempo. L'equivalente iberico di C'è posta per te. L'uomo ha ricontattato la figlia per telefono, si sono parlati, hanno deciso di incontrarsi. Ma quando Fulgencia è andata dal padre, nella sua casa di Malaga, lui l'ha violentata. Ora l'uomo è stato
condannato per violenza sessuale, e in Spagna c'è un turbine di polemiche intorno allo show Tv di Antena 3.

Non bastava che facesse male fumare o vivere accanto a un fumatore. Un gruppo di ricercatori del Lawrence Berkeley Laboratory ha scoperto il fumo di terza mano, quello che finisce rappreso sulle pareti delle stanze o nelle auto dove qualcuno ha fumato fino a un mese prima. Anche questo è nocivo per la salute: la nicotina può combinarsi con inquinanti già presenti nell'aria e creare a potenti cancerogeni, come le nitrosammine.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).