DAI PALAZZI10:54 - 15 febbraio 2010

Fuga di cervelli, incentivi per il rientro

Proposta per aumentare gli incentivi per far rientrare i nostri talenti in Italia

di Greta Privitera
<p>Fuga di cervelli, incentivi per il rientro</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Cari cervelli fuggiti, la vostra amata Italia non vi dimentica, anzi, vuole che torniate indietro da dove siete scappati . E ci riprovano, da destra e sinistra: Enrico Letta (Pd) e Stefano Saglia (sottosegretario Pdl), Maurizio Lupi e Silvano Moffa (Pdl), Laura Garavini e Alessandra Siragusa (Pd). Vogliono fare in modo che i nostri talenti non fuggano più e quelli che sono fuggiti ritornino.  Per questo hanno presentato un progetto di legge approdato una settimana fa in commissione Finanze alla Camera, con il titolo di «Incentivi fiscali per il rientro dei lavoratori in Italia». Venticinquemila mila euro l'anno per tre anni per chi torna. Il bonus raddoppia per chi fa rientro al Sud o nelle isole. Un analogo incentivo riguarda anche chi inizia un'attività o un lavoro autonomo e, anche in questo caso,  sarà doppio se l'attività è al Sud: 50 mila euro per i tre anni.  Sono due milioni gli italiani che si sono iscritti all'Anagrafe degli italiani residenti all'estero negli ultimi dieci anni,  di cui il 44% proviene dal centro nord e ha un alto titolo di studio. Non tutti sono ricercatori o scienziati, ma molti sono comunque dei talenti. Attualmente il 2,3 per cento dei laureati lavora all'estero, a fronte di un misero 0,3 dei laureati stranieri che sono da noi. All'origine di questa fuga c'è, soprattutto, il fatto che il sistema accademico e di ricerca italiano è ancora molto ingessato e baronale, ma anche il fatto che i transfughi non erano incentivati a rientrare.

 

Noi pensiamo che: benissimo cercare di farli rientrare, ma se evitassimo di farli scappare?


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
alessandra 79 mesi fa

www.controesodo.it è questo il sito giusto per tutte le informazioni del progetto di cui parlate! :)

marisa 79 mesi fa

..esatto..cercare di risolvere il problema alla base invece che cercare di "riparare" con qualche misura in estremis?...è vero ladygaga, l'italia è un paese per vecchi..

j. 79 mesi fa

prima di incentivare a tornare bisognerebbe incentivare a non partire, riorganizzare l'università, i dottorati, la ricerca.. favorire sì la mobilità e lo scambio ma per un arricchimento italiano della scienza. io sono stanca di vedere proposte per sistemare la punta dell'iceberg quando quello che serve in realtà è il rinnovo e lo svecchiamento totale della base.

ladygaia 79 mesi fa

certo... l'italia è un paese per vecchi (e mafiosi)

Boris 79 mesi fa

ma evitare che vadano in fuga no? Ah sarebbe troppo facile, è vero stiamo in Italia :)

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).