DAL MONDO11:25 - 16 febbraio 2010

Olimpiadi di Vancouver, Weir minacciato per la pelliccia

Il pattinatore è stato preso di mira dagli animalisti

di Greta Privitera
<p>Olimpiadi di Vancouver, Weir minacciato per la pelliccia</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Momenti di panico per il pattinatore statunitense Johnny Weir, atleta di assoluto livello che punta al podio anche in questi Giochi Olimpici di Vancouver, in Canada. La colpa è di un collo di pelliccia di troppo. Weir, personaggio eccentrico, tanto da diventare negli Stati Uniti protagonista assoluto di un reality a lui dedicato, Be Good Johnny Weir,  aveva progettato di soggiornare per tutta la durata dei Giochi in un Hotel, lontano dal clima un po' troppo austero del Villaggio olimpico. Ma ha dovuto cambiare idea, per motivi di sicurezza, dopo aver ricevuto ripetute minacce da parte di gruppi animalisti. Alle frange più estremiste del movimento, non è proprio andato giù quel collo di volpe sfoggiato con orgoglio da Johnny prima di partire per i Giochi.

Noi pensiamo che: difendere gli animali o l'originalità di un atleta? Voi da che parte state?


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
sama287 79 mesi fa

Il glamour non dovrebbe centrare nulla con lo sport. e poi la morte di un animale non è glam

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).