DALLA SOCIETA'17:02 - 17 febbraio 2010

Treviso, gli spacciatori pagano le tasse

Il Fisco bussa ai pusher con 40 mila euro di reddito

di Alessandra D'Angiò
<p>Treviso, gli spacciatori pagano le tasse</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

È  arrivato il momento della dichiarazione dei redditi anche per gli spacciatori di Treviso e non perché nel nord est lo spaccio di droga sia diventato legale. Gli uomini della Guardia di Finanza del capoluogo veneto, infatti, in seguito a una vasta operazione che ha portato a due arresti e sedici denunce, per la prima volta hanno deciso di applicare una normativa specifica che prevede la tassazione dei proventi illeciti per chi ha tratto un guadagno dall'esercizio di attività irregolari.

I pusher finiti nella rete delle Fiamme Gialle, quindi, oltre a rispondere delle loro azioni in sede penale, dovranno versare nelle casse del fisco una percentuale su quanto ricavato in mesi di spaccio. Un tesoretto che, conti alla mano, potrebbe essere davvero consistente visto che alcuni indagati, con la loro "professione", riuscivano a guadagnare oltre 40 mila euro all'anno. Il tutto, ovviamente, in nero.

Noi pensiamo che: forse è la volta buona per vedere le casse dello Stato stracolme. Ma voi ci credete?

Fonte[ Vanity Fair ]

Tags:
Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).