DAL MONDO16:46 - 22 febbraio 2010

Arabia Saudita, i tribunali aprono le porte alle donne avvocato

La proposta del ministro della giustizia Mohammed al Issa

di Lavinia Farnese
<p>Arabia Saudita, i tribunali aprono le porte alle donne
avvocato</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

In Arabia Saudita, presto, le donne avvocato potranno esercitare la  professione anche in tribunale. In un Paese in cui i giudici sono tutti uomini, il ministro della giustizia Mohammed al Issa ha annunciato ad Aljazeera che il suo dipartimento sta preparando una normativa che consentirebbe alle legali di occuparsi di cause legate al diritto di famiglia. Sempre briciole, perché le signore con toga potranno rappresentare solo signore senza, in tribunale, per cause di divorzio, di affidamento dei figli o di pensioni. Ma già è qualcosa. Perlomeno, estenderanno la tutela dei diritti a molte più donne. Almeno nell'ambito familiare. Potranno, ad esempio, difendere le vittime di soprusi e maltrattamenti domestici.

Noi pensiamo che: sia un passo importante perché la legge, anche lì, provi a essere più uguale per tutti.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
aprilfree 79 mesi fa

SI esatto sono soltanto briciole ma è già qualcosa visto che le donne non hanno diritto a nulla!sono solo obbligate e assoggettate ad un egoismo maschile spudorato e senza limiti!Il Ministro della giustizia in questo modo però ha dato loro l'opportunità di potersi conquistare piano piano ciò che gli appartiene ossia la libertà di cui sono private con maltrattamenti di ogni genere!è un piccolo punto di partenza e se pure microscopico non si può considerarlo inutile..

aprilfree 79 mesi fa

SI esatto sono soltanto briciole ma è già qualcosa visto che le donne non hanno diritto a nulla!sono solo obbligate e assoggettate ad un egoismo maschile spudorato e senza limiti!Il Ministro della giustizia in questo modo però ha dato loro l'opportunità di potersi conquistare piano piano ciò che gli appartiene ossia la libertà di cui sono private con maltrattamenti di ogni genere!è un piccolo punto di partenza e se pure microscopico non si può considerarlo inutile..

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).