DALLA SOCIETA'13:30 - 23 febbraio 2010

Siviglia, giovane curdo tira scarpa contro premier turco

Dopo Berlusconi e la statuetta di Piazza Duomo

di Laura Cardia
<p>Siviglia, giovane curdo tira scarpa contro premier turco</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Prima c'è stata la scarpa lanciata contro George Bush durante una conferenza stampa a Baghdad, poi c'è stata la statuetta del Duomo di Milano scagliata contro il viso di Silvio Berlusconi, l'ultima aggressione a un leader politico è avvenuta a Siviglia, dove un giovane curdo di passaporto siriano ha lanciato una scarpa contro il premier turco Recep Erdogan, gridando «Viva il Kurdistan libero!».
L'incidente è avvenuto all'ingresso del Comune di Siviglia, da cui il premier era appena uscito per infilarsi nell'auto ufficiale. L'uomo è stato immediatamente bloccato dalle guardie del corpo di Erdogan e arrestato dalla Polizia spagnola: contro di lui erano già in corso le procedure per la espulsione dal Paese. Il presidente turco, che ha schivato la scarpa, era a Siviglia per ricevere il Premio della Fondazione NODO tra le culture per il suo lavoro nell'Alleanza tra le Civiltà lanciata da José Luis Rodriguez Zapatero in contrapposizione allo scontro tra le civiltà. Incontrando il premier spagnolo, poche ore prima dell'aggressione, Erdogan aveva lamentato il cambio delle regole imposto dalla Ue per l'ingresso della Turchia nell'Unione: «Siamo il ponte tra l'Europa e l'Islam e a nessun paese è stato chiesto quello che si chiede a noi» ha commentato.

Noi pensiamo che: va bene la protesta, ma volano un po' troppi oggetti ultimamente, no?


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).