DAL MONDO11:34 - 01 marzo 2010

La famiglia Knox all'Oprah Winfrey Show: «Italia ingiusta con Amanda»

Oltreoceano, il delitto di Perugia fa ancora parlare di se

di Lavinia Farnese
<p>La famiglia Knox all'Oprah Winfrey Show: «Italia ingiusta con
Amanda»</p>
PHOTO KIKA PRESS

La famiglia Knox, dal salotto di Oprah Winfrey, attacca la giustizia italiana. I genitori di Amanda Knox, la studentessa di Seattle condannata  a 26 anni di carcere per l'uccisione a Perugia della studentessa britannica Meredith Kercher, sono stati ospiti di uno dei programmi più seguiti Oltreoceano. Lì mamma e papà raccontano che il processo è stato viziato. Viziato da una «tempesta mediatica», come l'ha chiamata la stessa Winfrey, che ha di fatto deviato un'analisi serena dei documenti e delle prove. «I media», ha detto la conduttrice, «hanno raccontato che Amanda era una malata del sesso, una ragazza leggera. Hanno detto che abusava di droghe e che ha ucciso Meredith in un'orgia di morte. Il pubblico europeo sembra ossessionato dall'immagine di una bella ragazza americana che nasconde un segreto oscuro e del male».

Sulla vicenda, dopo la denuncia di una senatrice americana che aveva accusato l'Italia di antiamericanismo, era intervenuta anche il Segretario di Stato Usa Hillary Clinton che si era detta disponibile ad ascoltare chiunque avesse dubbi sulla sentenza.

Il padre di Amanda, Curt Knox, ha raccontato a Oprah uno dei suoi «momenti peggiori»: «quando Amanda in prigione ha pianto per 45 minuti tra le mie braccia». La madre, Edda Mellas, ha fatto la lista delle presunte falle dell'inchiesta: a partire da quel primo interrogatorio, senza registrazioni, senza avvocati. Infine la sorella minore, Deanna, 21 anni, ha elogiato la sorella.

La famiglia Knox tra aerei, avvocati, uffici stampa e un portavoce del calibro di David Marriot, avrebbe già speso un milione duecentomila dollari, indebitandosi sin sopra i capelli. Avevano comprato anche un biglietto: quello per il ritorno a Seattle di Amanda dopo un processo che erano tutti sicuri di vincere. E' rimasto inutilizzato.

Noi pensiamo che: in America si fa il processo alla giustizia italiana. Senza però che l'"imputato" possa difendersi.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
SILVIA 78 mesi fa

Io penso che la tempesta mediatica la stiano scatenando i genitori, partecipando ad uno dei talk show più importanti, equiparabile forse al nostro Maurizio Costanzo Show (per popolarità e longevità). I processi, le sentenze costituiscono un dolore intimo, famigliare. Non voglio riportare il solito "i panni sporchi si lavano in famiglia", ma qui sta diventando sempre più uno scontro mediatico oltre che diplomatico, dove la vera protagonista (ormai sempre più morbosamente) è Amanda e ci stiamo dimenticando di Meredith.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).