DAL MONDO12:37 - 02 marzo 2010

A Miami X Factor si fa in carcere

L'iniziativa al Metro West Detention Center della Florida

di Angelo Sarasi
<p>A Miami X Factor si fa in carcere</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Nella giuria non c'è Morgan, e nemmeno Mara Maionchi, ma il direttore del Metro West Detention Center di Miami. L'X factor carcerario chiamato Inmate Idol Contest ha però ugualmente riscosso un grande successo. Tanto che i vertici del piú importante centro di detenzione della Florida hanno deciso di ripetere la gara canora riservata ai loro "ospiti" anche il prossimo anno. La seconda edizione ha visto il successo di Andrew Cashmere, 38 anni, condannato per furto con arma da fuoco,  che ha cantato un reggae religioso. «Quando ho visto il pubblico, mi sono esaltato - ha raccontato il trionfatore di Inmate Idol Contest - non mi sarei mai fermato di cantare. Che bello se adesso incidessero un disco con la mia canzone». Al secondo posto si è piazzato Cortez Atkins che, per riscattarsi del reato di violenza domestiche contro la consorte commesso sotto l'effetto di alcool e droghe, ha cantato un rap sul rispetto per le donne. «I nostri carcerati partecipando a questo festival canoro dietro le sbarre hanno modo di trascorrere  il tempo facendo qualcosa di creativo, il loor morale resta alto - spiega Derwin Roach, ufficiale carcerario - anche perché sanno che se litigano o si azzuffano, saranno subito esclusi».


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).