DAL MONDO12:10 - 09 marzo 2010

Isabelle Dinoire: «Questa faccia non è mia»

Dopo che un cane le sbranò il volto, la decisione di sottoporsi a un trapianto

di Laurence Garavelli N'zaou
<p>Isabelle Dinoire: «Questa faccia non è mia»</p>

Dopo che un cane le sbranò il volto, visse con una maschera «per non fare spavento a chi mi guardava». Poi, la decisione di sottoporsi a un trapianto che nessuno aveva mai tentato, e che le avrebbe dato il viso di un'altra.

Oggi, per la prima volta, i sensi di colpa, le paure e il prezzo di essere «una donna nuova»   Vive con un volto nuovo da quattro anni. Da quando - il 27 novembre 2005 - ha accettato di rinascere sotto i lineamenti di un'altra. Il viso di Isabelle Dinoire è il prodigioso risultato dell'incontro tra la vita e la morte.

A Vanity Fair, Isabelle Dinoire  ha raccontato: «Mi disgustava sentire le labbra e le guance dell'altra. Mi sembrava un corpo estraneo. Solo quando ho iniziato a muovere la bocca, l'ho fatta mia».


L'intervista completa sul numero 10 di Vanity Fair, in edicola dal 10 marzo.

Fonte[ Vanity Fair ]

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).