Bachelet, lascia da vincitrice

La presidente del Cile lascia, ma il suo gradimento è sempre altissimo

di Angelo Sarasi
<p>Bachelet, lascia da vincitrice</p>
PHOTO KIKA PRESS

Lascia quando la sua popolarità è ancora alle stelle. Il presidente cileno, Michelle Bachelet, esce dall palazzo presidenziale della Moneda, con un percentuale di gradimento pari all'84%. Per la Bachelet, prima donna al governo del paese sudamericano, la cerimonia di domani, quando passerà il testimone al successore Sebastián Piñera, si preannuncia un trionfo. Criticata per avere atteso un giorno e mezzo prima di schierare l'esercito in strada a controllare l'ordine pubblico dopo il terremoto e il maremoto del 27 febbraio, ha dimostrato invece di saper gestire alla grande le operazioni di soccorso alla popolazione, scendendo in strada tra la gente, con le maniche del vestito rimboccate.


Madre separata di tre figli avuti da altrettanti compagni, ha saputo imporre il proprio stile di donna decisa e pratica in un paese cattolico e dalla lunga tradizione machista come il Cile. Aiutata anche dai buoni risultati di una economia, la più florida del Sudamerica insieme al Brasile, basata sui proventi delle esportazioni del rame, Bachelet, 59 anni, non lo ha ancora detto ufficialmente, ma è molto probabile che passerá tra quattro anni a riscuotere il credito di questo alto gradimento, alle prossime elezioni. Il suo sorriso, i suoi tailleur colorati, ma soprattutto il rigore e trasparenza mostrata al governo dalla "Presidenta"mancheranno sicuramente ai 16 milioni di cileni.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
orsetta 78 mesi fa

non è facile per una donna essere tanto stimata,mala presidente ha lavorato bene sul campo dimostrando soprattutto una dote che i capi devono avere :l'umanità della intelligenza orsetta

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).