DALLA SOCIETA'11:13 - 15 marzo 2010

Donne avvocato: «Nel foro vincono gli uomini»

L'indagine del Censis

di Lavinia Farnese
<p>Donne avvocato: «Nel foro vincono gli uomini»</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Le avvocatesse sono nere. Racconta un'indagine del Censis (che ne ha interrogate 401 tra Bergamo, Reggio Emilia, Ancona e Trani) che da alcuni clienti non sono ritenute all'altezza di occuparsi di certi reati. A studio, si rivolgerebbero loro ancora solo per questioni tipicamente femminili: famiglia e minori (68,5%), proprietà (55,2%), contrattualistica (52,1%), infortunistica (50,25%). Mentre resterebbero campo perlopiù maschile i reati societari, di cui sono chiamate a occuparsi in pochissime (solo il 2,6%).  Anche le nuove leve dell'avvocatura sono inconsolabili, visto che il 92, 4% delle signore d'annata del foro, a loro dire, guadagnano meno dei colleghi uomini. Insomma, non c'è par condicio nelle parcelle forensi. E il presidente del Consiglio Nazionale Forense, Guido Alpa, sembra dar ragione all'indagine: «E' un momento difficile, di grande crisi economica, che colpisce soprattutto i soggetti più deboli come i giovani e le donne», ha detto.

Noi pensiamo che: speriamo che la crisi (ma quanto dura, questa crisi?), porti, almeno, la parità dei sessi ovunque, anche nelle toghe.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).