DAI PALAZZI12:46 - 23 marzo 2010

Cardinal Bagnasco: «Votate chi non promuove l'aborto»

Il Cardinale Bagnasco ritorno sul tema dell'aborto

di Greta Privitera
<p>Cardinal Bagnasco: «Votate chi non promuove l'aborto»</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

«Un voto per la vita», vuole il Cardinal Bagnasco. Per difenderla dal «delitto incommensurabile» dell'aborto in tutte le sue forme, in quanto valore «non negoziabile». In apertura dei lavori del Consiglio episcopale permanente, il presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, ha offerto alla politica un'esplicita indicazione in tema di voto per le elezioni regionali che si terranno domenica 28 e lunedì 29 marzo. I valori «non negoziabili», ha spiegato, sono «la dignità della persona umana; l'indisponibilità della vita, dal concepimento fino alla morte naturale; la libertà religiosa e la libertà educativa e scolastica; la famiglia fondata sul matrimonio fra un uomo e una donna». Ecco perché l'aborto viene definito «un'ecatombe progressiva. In questo contesto sarà bene», ha proseguito l'arcivescovo di Genova, «che la cittadinanza inquadri con molta attenzione ogni singola verifica elettorale, sia nazionale sia locale e quindi regionale».
E la polemica non tarda arrivare. Per la candidata del centrosinistra nel Lazio Emma Bonino le parole di Bagnsco sono «un evergreen, le solite cose», e ricorda che con la Legge 194, norma sull'interruzione volontaria di gravidanza approvata nel 1978, in Italia gli aborti sono diminuiti oltre il 60%, «Se si facesse più prevenzione diminuirebbero ancora. Le donne italiane sanno quanto sia doloroso abortire». Maurizio Lupi, vicepresidente Pdl della Camera, le ha replicato sostenendo che invece «indicano l'unica strada possibile per costruire una società che ponga veramente al centro la persona».

Noi pensiamo che: va bene la Chiesa che esprime la propria posizione sull'aborto, ma che indichi a chi dare il voto…


Tags:
Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Illuminista 81 mesi fa

Vogliono fare come gli Itegralisti Islamici? ancora non ahanno capito nemmeno l'enorme ruolo del preservativo nella prevenzione del contagio da HIV, come si può pensare che capiscano l'aborto (degli uomini senza figli...). Per come la mettono loro non dovremmo curare nessuna malattia ne prendere medicine, se dio ha deciso che è quella la nostra fine...Sono i principi della falsità e della superficialitàn, on mi sembra che loro pratichino l'umilta, la povertà etc. sono più attaccati ai vantaggi politici, all'aumento dei finanziamenti delle loro scuole private etc...Vaticano SpA. Non è questa la chisa di gesù cristo, e abbiamo il diritto sacro e santo di pensare con la nostra testa, ma che dico, Il DOVERE di pensare....

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).