DAI PALAZZI12:26 - 24 marzo 2010

Gianfranco Fini: «Concediamo la cittadinanza ai figli d'immigrati»

Vuole concedere la cittadinanza ai figli degli immigrati Gianfranco Fini

di Greta Privitera
<p>Gianfranco Fini: «Concediamo la cittadinanza ai figli
d'immigrati»</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Ormai è diventato un tormentone per il presidente della Camera, Gianfranco Fini, che a ogni occasione torna a chiedere che si arrivi in fretta a concedere la cittadinanza ai bambini figli di immigrati. Il numero uno di Montecitorio, intervenendo a Milano alla presentazione del Rapporto sulla famiglia, giustifica così la sua battaglia: «Se non fosse per le coppie degli immigrati il tasso di natalità del nostro Paese sarebbe da allarme rosso. Per fortuna che, nel dibattito politico, si sta avviando una discussione sul ruolo degli immigrati che spesso con il loro lavoro pagano le nostre pensioni». È proprio qui, secondo Fini, che la politica deve saper intervenire «perché il ragionamento non può fermarsi a metà».

Secondo Fini si può discutere sui sette, i dieci o i dodici anni prima di ottenere la cittadinanza ma non lo si può fare per i bambini, per loro è necessario pensare ad un percorso più breve. Far sentire «orgogliosamente italiani» i ragazzi degli immigrati è fondamentale perchè si ovvierebbe al rischio che «possano raccogliere le prediche di qualche cattivo maestro». Affermazioni che hanno, come ogni volta, scatenato le reazioni della politica. Arrivano applausi dalla sinistra dove il Democratico Enrico Farinone, vicepresidente della Commissione Affari Europei, che poi si è chiesto «come Fini possa rimanere alleato della Lega, che su questi temi la pensa esattamente all'opposto». Ma Isabella Bertolini, membro della direzione nazionale del Pdl e relatore della legge sulla cittadinanza, si è dichiarata contraria all'ipotesi prospettata da Fini perché «la cittadinanza non è un regalo che precede l'integrazione, ma il suggello della stessa».

 

Noi pensiamo che: i bambini nati in Italia e che vivono qui, sono italiani. O no?


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).