DAL MONDO10:00 - 25 marzo 2010

Stati Uniti, la riforma sanitaria va rivotata

Causa: un difetto di procedura contenuto in due clausole, scoperto dai repubblicani

di Lavinia Farnese
<p>Stati Uniti, la riforma sanitaria va rivotata</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Come non detto. Tutto da rifare. La legge storica sulla riforma della Sanità, appena approvata negli Stati Uniti con batticuore di Barack Obama, dovrà essere rivotata alla Camera dei Rappresentanti. Causa: un difetto di procedura contenuto in due clausole "violate", scoperto dai repubblicani. Le parole di Jim Manley, portavoce del leader del Senato Harry Reid, tolgono il sorriso sul volto del presidente, che con questa riforma da 940 miliardi di dollari in dieci anni prometteva una tutela sanitaria per 32 milioni di americani oggi non coperti, nelle fasce più povere della popolazione.

Gli emendamenti incriminati, riguardano la riorganizzazione dei programmi di prestito agli studenti. Bel grattacapo, per il presidente. Grande, anche per quella che tutti chiamano la "donna d'acciaio", la prima donna speaker della Camera, Nancy Pelosi, ora costretta a rimontare la stessa squadra dei 219 che domenica notte al Congresso americano ha vinto per un pelo sui 212 votanti contro. La decisione che smaglia la svolta, è stata presa dopo che i democratici erano già riusciti a respingere 30 emendamenti repubblicani voluti per bloccare la legge: tra questi, c'erano anche proposte per negare ai violentatori medicinali per le disfunzioni erettili.

Noi pensiamo che: ma possibile che nello Stato più potente e ricco del mondo 32 milioni di persone siano senza sanità?


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
marini 78 mesi fa

1) possibile che nello Stato più potente e ricco del mondo 32 milioni di persone siano senza sanità? Possibile. E pensare che questa riforma (rivoluzionaria per gli USA) rimane abbastanza lontana dal livello di copertura e garanzia che offre in genere il welfare europeo (italiano compreso). Quindi il nostro sistema va difeso, anche opponendosi agli estremisti del liberalismo. O no? 2) ...eppure rivoteranno la legge sulla Sanità. Chissà se Obama darà la colpa all'opposizione, alle regole o striglierà chi, dei suoi, lo ha messo in questa difficile situazione. Temo che in Italia avremmo approvato un Decreto interpretativo.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).