DAL MONDO09:27 - 26 marzo 2010

Inghilterra, arriva Facebook per bambini

Nasce il social network per piccoli

di Barbara Gallino
<p>Inghilterra, arriva Facebook per bambini</p>

Con circa 15 milioni di utenti, spopola fra i più giovani navigatori del web e c'è già chi lo chiama il fratellino di Facebook. È moshimonster.com, il sito di giochi e social network che ha conquistato gli under 11 e conta fra i suoi fan anche i figli del premier britannico Gordon Brown. Quale pubblicità migliore di questa? Il sito, che opera da un luogo non ben identificato nel quartiere londinese di Battersea, nasce nel 2004 da un'idea del 35enne Michael Acton Smith. I giocatori devono adottare e curare un mostriciattolo virtuale, che può interagire con altre creature del loro stesso mondo virtuale. Il sito è così popolare fra i ragazzini, che Acton Smith per ringraziarli ha organizzato un mega party all'acquario di Londra. «Il business è molto redditizio. Gli introiti aumentano del 20% di mese in mese e sono molto soddisfatto», ha dichiarato il creatore di moshimonsters.com, che ora vuole trasformarlo in un sito di social network alla Facebook, ma fatto su misura per I bambini. «Moshi Monsters è un sito di social network per ragazzini prima che passino a Facebook ed è un posto che consente loro di essere bambini. Vogliamo aggiungere anche una parte video al sito. You Tube ha un successo incredibile, ma non è sicuro per i più piccoli», ha sottolineato l'imprenditore britannico. Già, perché la sicurezza é uno degli aspetti che premono di più ad Acton Smith. «Abbiamo pensato molto a come proteggere gli utenti e penso che ci siamo riusciti perfettamente. Non raccogliamo nessun tipo d'informazione personale. Non  è possibile inviare messaggi privati o caricare fotografie e in taluni casi monitoriamo e filtriamo pure le conversazioni», ha sottolineato il creatore del mini Facebook. I milioni di fan di Moshi Monsters sono sparsi in tutto il mondo, anche se un terzo proviene dalla Gran Bretagna, un terzo dagli Usa e solo un terzo da altri paesi.

 

Noi pensiamo che: siamo sicuri che un social network per bambini sia necessario?


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).