DAL MONDO10:39 - 29 marzo 2010

Mosca, bombe nel metrò: è strage

Due esplosioni hanno causato la morte di almeno 37 persone e il ferimento di un'altra ventina

di Greta Privitera
<p>Mosca, bombe nel metrò: è strage</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Tornano gli attentati terroristici nella metro di Mosca (sei anni fa ce ne furono altri). Stamane due esplosioni hanno causato, secondo l'ultimo bilancio ufficiale, la morte di almeno 37 persone e il ferimento di un'altra ventina lungo la linea rossa Sokolniceskaia. La linea taglia in diagonale la città da nordest a sudovest, passando sotto il cuore della capitale, a due passi dal Cremlino e dalla piazza Rossa. Gli inquirenti hanno già aperto un'inchiesta per attentato terroristico e ipotizzano che siano entrate in azione due donne kamikaze. Un dettaglio importante, che riporta in Russia l'incubo delle azioni terroriste affidate alle cosiddette "fidanzate di Allah", giovani donne legate al terrore di matrice caucasica e usate per compiere attentati suicidi. E una prima rivendicazione è arrivata dai separatisti ceceni, su un sito degli islamisti attivi nel Caucaso. Non vi è per il momento alcuna conferma dell'attendibilità della rivendicazione.

Il primo ordigno è esploso all'altezza del secondo vagone, durante la fermata, alle 07.56 (le 05.56 in Italia), alla stazione Lubianka, vicino all'omonima piazza, dove si trova la sede storica dei servizi di sicurezza, l'Fsb (l'ex Kgb): secondo l'ultimo bilancio, le vittime sono 23 e i feriti 18. Il secondo ordigno è deflagrato 40 minuti dopo alla stazione Park Kulturi, vicino al leggendario Gorki Park: 14 morti e una decina i feriti. L'esplosione ha interessato la terza vettura del treno, che andava verso la periferia, in direzione contraria rispetto al primo. Le esplosioni hanno seminato il panico tra i passeggeri e nella popolazione, che ormai pensava di essersi lasciata alle spalle la lunga stagione degli attentati ceceni dei primi anni duemila.

L'Unità di crisi della Farnesina, in contatto con l'ambasciata a Mosca, ha avviato i controlli per verificare l'eventuale presenza di cittadini italiani nella metropolitana della capitale russa, dove si sono verificate due esplosioni. Lo riferisce il ministero degli Esteri italiano.


Tags:
Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).