DALLA SOCIETA'14:35 - 30 marzo 2010

Marrazzo, arrestato maresciallo accusato dell'omicidio del pusher

In manette Nicola Testini. Sarebbe responsabile della morte di Cafasso

di staff Style.it
<p>Marrazzo, arrestato maresciallo accusato dell'omicidio del
pusher</p>
PHOTO KIKA PRESS

«Vi stavo aspettando». Con queste parole, il maresciallo Nicola Testini, implicato nell'affare di coca e trans che ha coinvolto (e travolto) l'ex governatore della Regione Lazio Piero Marrazzo, avrebbe accolto i colleghi del Ros, che ieri pomeriggio sono andati a prelevarlo dalla sua abitazione di Adelfia (Bari).

Prima di consegnarsi ai Carabinieri, l'uomo ha abbracciato la moglie che era lì di fianco a lui. L'arresto da parte dei militari dell'Arma è scattato in seguito a un'ordinanza del Gip Renato Laviola.

L'accusa è di omicidio premeditato: Testini sarebbe l'assassino del «pusher» Gianguarino Cafasso, il testimone dei ricatti di cui è stato vittima Marrazzo; Cafasso morì nella notte tra l'11 e 12 settembre, a causa di una dose di cocaina tagliata male. A dargli la dose letale sarebbe stato proprio il maresciallo: la consegna sarebbe avvenuta di fronte agli ingressi della sede Rai di Saxa Rubra.

Lo sostiene la compagna di Cafasso e oggi lo documentano anche le registrazioni degli ingressi di Testini nel comprensorio Rai, dove alloggiava in via Massimo Valentini. Il maresciallo dovrà rispondere anche dei reati di rapina e abusi ai danni di transessuali e dei loro clienti, per i quali tuttavia il Gip non ha richiesto la custodia cautelare.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).